Tutta fortuna

Sono una tipa fortunata per un sacco di motivi. Lo sono anche perché, a differenza della stragrande maggioranza delle persone in una situazione di salute simile alla mia, a me gli appuntamenti medici di controllo, quando me li spostano, è per anticiparmeli. Per cui non dovrei lamentarmi. Non mi sto lamentando. Ma ci deve essere una regola matematica precisa che mette in relazione inversa l’impennata di nervosismo e disprezzo per ogni essere umano intorno a me (eccezion fatta per quelli sotto al metro e 20 che condividono buona parte del mio patrimonio genetico) e la mancanza dei giorni alla prossima TAC. Stamattina me l’hanno anticipata di 10 giorni, così martedi mi rinfilerò in quel bel tubone a fare esercizi di respirazione e a ripetermi quanto sono fortunata per tutta una serie di motivi. Da qui ad allora passerò il mio tempo a ringhiare a destra e a manca. Perché quando si avvicina la TAC, a me sale un nervosismo incontrollato, puramente epidermico. Non perché mi metta a pensare agli esiti, o perché mi si presentino all’immaginazione morbosa chissà quali scenari patetici. E’ qualcosa di fisico, un’irritazione della mente che non riesco a controllare. E divento veramente, ma veramente insopportabile, e anche abbastanza attaccabrighe. 
Per concludere, sì, io sono fortunata, ma, ah, come non invidio chi mi starà intorno questo fine settimana!

Annunci

11 thoughts on “Tutta fortuna

  1. Uff, ho capito che martedì è proprio giornata di esami. E anch’io sono nervosetta, anche se serena. Comunque entrare nel tubone non piace a nessuna persona sana di mente, sappilo.

  2. @ juliaset: hei, allora in bocca al lupo! e un po’ di nervosismo ce lo possiamo anche permettere. anche io comunque sono abbastanza serena, più delle altre volte, devo dire. non ho ancora morso nessuno, solo qualche ringhio qua e là…per adesso 😉

  3. In bocca al lupo! Mi raccomando, meditazione e pensieri positivi mentre sei dentro al tubo. (Lo stesso vale per te Julia, se ti tocca lo stesso.) Io dopo Pasqua…

  4. Grazie Giorgi, è andata bene. La situazione sembra stabile, che nel mio caso, è buona. Sono anche riuscita a tenere l’ansia sotto controllo. E ho imparato a vestirmi in modo da restare coperta e al calduccio per tutto l’esame. Cosa che sembra banale, ma mi ha aiutato un sacco. Ho sempre freddo quando faccio gli esami e poi una volta che tremo per il freddo, mi resta facile continuare a tremare, anche solo dentro. Comunque, ora posso concentrarmi meglio per ammucchiare tanti pensieri positivi per Julia oggi e per te dopo Pasqua!

  5. Mi sa che ho vinto un tubo anch’io, mi sapranno dire…infatti le eco sono andate bene, ma la mammo non si vede e forse con queste protesi ultraflex non riuscirò mai più a rifarne, quindi si prospetta una bella RMN…mah, pensiamo positivo, che è meglio!

  6. Ho scoperto questo blog oggi… E son tornato indietro di quasi vent’anni. Mi piace il fatto di testimoniare il tutto su un blog. E’ un modo per esorcizzare ciò che ti sta succedendo. Anche io mi ricordo delle TAC….. ma la mia ansia era dovuta soprattutto al BARIO (al sapore di anice……..) che dovevo bere. Prova anche tu a focalizzare un particolare della TAC che proprio ti urta e cerca di modificarlo.. almeno puoi attaccarti a quello per superarla!

  7. @principeluna: come è possibile che non abbia visto questo tuo commento prima, proprio non lo so. perdonami se non ti risposto prima e grazie del passaggio e del consiglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...