Quelle fastidiose mattinate in DH

Alcune cose fastidiose che possono capitare in ospedale:

quando l’oncologa sostitutiva ti mette una pacca sulla spalla e ti chiede con voce pietosa: “Allora, come va? Ah, va in vacanza. Ma la settimana prossima dobbiamo fare un altro emocromo, eh. Ah, lo vuole mandare via fax? Beh, non saprei se è possibile, forse lei non si rende conto” (certo che sì, stronza, già l’ho deciso con l’oncologo vero, spostati e soprattutto: non mi toccare!)

quando in sala d’attesa, le altre giovani donne (ahimé ce ne sono sempre di più) fanno gruppo, ma non con te. Perché tu (grazie al cielo) hai (di nuovo, ma loro non lo sanno) i capelli. Ma siccome sei sempre là pure tu, magari ogni tanto loro non trovano la solita compagna di conversazione d’attesa e ti si rivolgono dicendo (testuali parole): “ma si può sapere tu che ci fai sempre qui?” (mi piace l’ambiente, sai com’è) o anche “ciao, ah, ma tu sei qui per tua madre vero? E come sta? Ah no? Ah allora ti scambio con qualcun’altra. Ma che ti somiglia molto” (e ti molla là, e tu ti senti scema. E sola, considerando che tua madre non c’è mai venuta UNA SOLA volta con te)

quando medici o altri pazienti o altre persone a cui capita di dover raccontare la tua malattia ti dicono: “Ahhhh, te ne sei accorta troppo tardi! Non ti sei fatta vedere in tempo, eh?” (cos’è? li fa sentire meglio l’idea che sia stata colpa mia? Beh non lo è stata, imbecilli)

Come potete vedere le mattinate passate al DH mi chiamano sempre una certa acrimonia generale.
Ora vado a trovare la mia nonnina sbilenca, va’, così ci rilassiamo insieme a bere the freddo verde e a chiacchierare, mentre le nane le devastano casa

Annunci

7 thoughts on “Quelle fastidiose mattinate in DH

  1. Certo che di gente stronza in giro, ce n’è sempre tanta.
    La trovi ovunque.
    L’oncologa sostitutiva, poco informata, sembra proprio lei che non si renda conto di quanto è stronza.
    Le giovani donne, ahimè che sensibilità, il carattere è quello che è, ma la curiosità impicciona, gratuita, fine a se stessa, fa proprio pena.
    “Te ne sei accorta troppo tardi”, ma perfavore, la mia amica ha fatto la mammo 2 mesi prima tutto ok e il terzo mese aveva già il cancro.
    Ma lasciali parlare, aprono la bocca solo per farle prendere aria.
    Incazzati, ma non starci troppo male,non ne vale la pena.
    Meglio una bella chiacchierata con la tua nonnina.
    Ciao
    4P

  2. Tra poco vado a nanna anche io Wide! Un pò di sano riposo e un bel *vaffa* liberatorio per entambe, eh?

    Ti abbraccio 🙂

    OrsaLè

  3. Io che sono una convinta pacifista a volte metterei mano ad un bazooka….te lo consiglio è un un buon pensiero sinchè non passa l’incazzo. ma pensa anche…io sono meglio, serve sempre un pizzico di sano narcisismo. Un abbraccio. C.

  4. @OrsaLè: si un vaffetto sussurrato a mezzabocca, prima di scordarsene come merita…:)

    @perdix: anche io a volte mi visualizzo con un bel fucilone. ma passa subito. resta solo quel pizzicore alle manine che vorresti dargli due schiaffi…ma magari è solo il lapatinib

    @camden: no, tranquilla, non ci penso già più, ma fa bene buttare fuori il livore ogni tanto 😉

  5. Sono basita. “Te ne sei accorta tardi” poi è veramente stupido. A me fortunatamente non è mai successo niente del genere in DH (fuori sì), tranne qualche eccessivo sgomento in riferimento alla mia giovane età (ma perchè ne dimostro meno).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...