Feste e pensieri

La mia Lilla rotonda ieri ha compiuto i suoi 3 anni allegri. Ha spento la candelina felice e ha giocato dalle 5 alle 10 di sera con compagnucci e cuginetti rotolandosi e ridendo come sa fare lei. Non è più così rotonda, ma è sempre la mia morbida allegria affettuosa, la mia bambina che mi fa gli abbraccioni, e quando si arrabbia ti dice "puzzona cicciona" e tu devi tenerti dal ridere. E’ stata una bellissima festa.
Le mie bimbe sono la mia felicità, come penso quella di chiunque madre, e io sono così grata di averle avute, specie quando vedo che i loro occhi belli sono pieni di futuro e di amore solamente. E sono forse le uniche, tra le persone che mi amano, che quando sono con me, non pensano a niente di triste. Se non, certo, che sono una vera rompiballe.
Gli altri no. La cosa più brutta di questa malattia è che hai reso infelici le persone che più ti amano. Purtroppo ieri sera sono andata a letto con questo pensiero.
Ma, lo confesso con un sano nuovo egoismo, è molto più forte il pensiero che le mie bimbette sono solo felici e io con loro. Perché io, sia chiaro, non ho nessuna intenzione di essere infelice. Mi dispiace per gli altri, ma io non ho nessunissima intenzione di essere infelice.
Auguri amore mio.

Annunci

14 thoughts on “Feste e pensieri

  1. @tinkie: eh si, illuminarci è la cosa che questi bimbetti sanno fare meglio!

    @4P: grazie, ricambio l’abbraccione. voi come state?

    @camden: giusto! e grazie degli auguri 😉

    @ziacris: vero, anche quando lo fanno per “colpa” tua 😉

  2. Si va avanti.
    E’ l’inizio di un lungo cammino e come ben sai, l’ansia non risparmia nessuno.
    Domani si saprà qualcosa di più del tipo se è localizzato o ……
    Speriamo bene, no non spero, sono sicura e anche il mio cognatone lo è.
    Baciobacio
    4P

  3. Auguri alla tua bimba rotonda e naturalmente alla sua super-mamma! E poi…ne so qualcosa anch’io di facce contrite da tragedia imminente. E’ doloroso capire che le persone che ti amano o ti sono amiche non riescono più a guardarti senza soffrire. Sì, in questi casi la ricetta giusta è un po’ di sano egoismo.

  4. Un augurio grandissimo alla “rotondetta” treenne.
    E alla sua mamma, un “brava”. Per il suo saggio proposito di voler essere felice e per quel suo “sano egoismo” (io sono anni che ne predico la necessità…).

  5. Con un po’ di ritardo, tantissimi auguri a Lilla treenne e una valanga di felicità a te, a voi.
    Mi stanno frullando in testa cose di cui vorrei parlarti, dobbiamo proprio vederci…

  6. @dangerousmind: eh si, ma non ce la si fa sempre. è anche quello che ci rende migliori, però, il non farcela sempre

    @4P: che dire. coraggio! un abbraccio

    @juliaset: grazie mille cara. vedo che tutte noi ce l’abbiamo ben chiaro, eh? poi la difficoltà è tener duro di fronte alle facce affrante e sapersi dire “non è un problema mio”

    @cautelosa: grazie mille, la rotondetta ringrazia a modo suo e anche io, un abbraccio 🙂

    @giorgi: grazie mille degli auguri! e magari ora ti scrivo dai così ci organizziamo

  7. Sono Vogue, sono di Bari, ma vivo a Bologna da poco, dopo Parma e Roma.
    Volevo farti gli auguri per Lilla 🙂

    Rimando il commento, perchè in ufficio abbiamo i firewall, e quando ho cliccato ‘pubblica’ si è bloccato. Non so se ti è arrivato qualcosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...