23 settembre

Il 23 settembre del 2006 era un sabato ed è stato anche il giorno che siamo usciti dall’ospedale insieme a Lilla appena nata. Quel giorno abbiamo fatto la nostra prima foto tutti insieme e, casualmente, venne una foto bellissima. Da allora, ogni 23 settembre, ovunque siamo, ci facciamo una foto tutti e 4 insieme. Sulla libreria resta fissa quella del 2006 e accanto, in un’altra cornice, mettiamo la foto dell’anno in corso.
Questo è il 4 anno che lo facciamo, ci siamo riusciti anche stamattina, nonostante questo abbia causato un certo ritardo scolastico e qualche stress preparativo. Ma non importa.
In questi 4 anni la vita è cambiata tanto, eppure è rimasta la stessa, perché la cosa importante siamo noi 4 che sorridiamo, con più o meno capelli, più o meno chili, più o meno rughe, più o meno pensieri.
Ed è un bell’esercizio, guardarsi ogni tanto, come si era poco fa e come si è oggi, vedere che va tutto bene, nonostante tutto.
Perché è così.
E lo è davvero.
E adesso torno in letargo.

Annunci

9 thoughts on “23 settembre

  1. Conservo quella foto, salvata da te 23-06-2006, nel mio pc, malgrado da allore ne abbia cambiati 2.
    🙂
    E’ vero, siete bellissimi! Ogni tanto vi riguardo. Cariiiiiini.

    Vogue

  2. Ninnaoninnaeh questa bimba a chi la dò, la diamo……vediamo un po’….., ma certo al suo Obi!!!
    Dormi, riposati, rilassati, ascolta il tuo cuore e agisci di conseguenza.
    E poi, caspiterina non sei fatta di ferro, o devo chiamarti wideroboat.
    Sei il top dell’efficenza, lascia stare in che modo, ma riesci sempre a dare, a dare, a dare il meglio, perchè da quando ti leggo è questo che appare ai miei occhi. Quindi nannina bella!!!!!!!
    Ho altre cose da dirti.
    Ieri pomeriggio abbiamo accompagnato il mio cognatone dal chirurgo, più che altro abbiamo fatto per così dire da supporto morale.
    Mio marito è entrato con loro, io no. Ci sembrava di esagerare.
    Non è stata un’attesa molto lunga.
    Quando sono usciti scrutavo i loro visi e la sensazione che ho avuto è stata confermata.
    Subito fiondati all’accettazione per nuovi esami.
    Si tratta di un adenocarcinoma nella parte bassa dell’esofago.
    Gli organi vicini sono a posto.
    Hanno però riscontrato un ingrossamento delle ghiandole surrenali.
    Quindi pet, ecoendoscopia, es. 24 ore urine, poi con il tutto visita dall’oncologo che dovrebbe decidere per l’intervento, ma prima dell’operzione faranno la chemio.
    Il mio pompiere preferito è crollato, ha pianto e me lo sono sbaciucchiata, non so manco io che cazzo di reazione ho avuto.
    Siamo stati ancora un po’ insieme a casa loro e ci siamo lasciati con un appuntamento per il cinema.
    Il film sarà l’ultimo di Tornatore (Baaria) e poi prossimamente Il Grande Sogno.
    E’ dura, ma questo INTRUSO se ne andrà. Mi fermo e penso: ma sto pirla di dottore generico è mai possibile che in cinque mesi non gli sia venuto in mente di fare una banale gastroscopia, cazzo!!!!! Il dubbio per lo meno di un pirletta di elicobattero non gli sia venuto, così avrebbe visto l’Intruso.
    Non sarebbe cambiata la situazione,
    nè tanto meno mi riferisco alla tempestività, ma un bravo medico non continua a farti fare solo esami del sangue e perchè tu un giorno (paziente) gli richiedi una gastro lui te la fa fare: ma dove cazzo si è laureato, ma bello mio vai in ospedale a vedere a imparare, non lavorare solo per le case farmaceutiche. Studia, confrontati, impara a fare delle buone diagnosi o per lo meno, sii meno sicuro fatti venire qualche dubbio e prescrivi esami giusti.
    Mi sono sfogata.
    Baciottobacio
    4P

  3. Non ti conosco personalmente, ma dalle tue parole è evidente un amore profondo verso la tua famiglia. Grazie per le cose che scrivi, mi aiutano a rivivere la mia famiglia lontana.
    Buon riposto.

    Dangerousmind

  4. @camden: a noi è capitato di farlo così per caso, ma ho letto poi che c’erano altri ad averlo fatto. per cui, vai, vai, prendi pure l’idea, è forte!

    @4P: mi dispiace tanto sai. però sono contenta che gli siate vicino, che siate così coraggiosi. e sai, i medici sono persone, ce ne sono di appena abbozzati, dannosi, ma poi ce ne sono come qui http://radicidellozio.splinder.com/ e allora rimetti tutto in prospettiva. mi raccomando in questi giorni di esami, un abbraccio grande!

    @dangeorusmind: eh si, a questa mia famiglia nuova ci tengo tanto, quella da cui vengo mi ha fatto involontariamente tanti di quei danni, che ogni volta che invece noi siamo felici penso a quanto non sia affatto scontato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...