Andata

Si lo so che la prima non vale, che è l’accumulo di somministrazioni quello che poi ti butta giù. Le lunghe attese, il dover rimandare, le vene che dopo un po’ si induriscono e ogni volta ti devono fare 7 buchi.
Ma ieri è andata ed è andata bene.
Paradossalmente, benché io sia sempre stata sotto cura, tornare alla chemio classica ha dato a me per prima la sensazione di stare facendo qualcosa di più concreto per curarmi. E questo mi ha fatto stare bene. Mi ha dato la sensazione di avere un minimo di controllo in più sulle mie sorti.
E poi non potevo mettermi a frignare, sapendo che c’eravate tutti voi a mandarmi pensieri belli. Lo dicevo ieri in risposta ai commenti. I pensieri degli altri, i vostri, anche le preghiere di alcuni, anche se io non credo, arrivano. Creano intorno a te un guscio protettivo, altro che gastroprotettore, ti fanno andare spedita. Proprio come scriveva Giorgia oggi. Esattamente così. Ed è una cosa incredibile.
E poi sono stata bravissima: non ho fatto l’acida con i volontari, ho sorriso beota alle vecchiette in cerca di conversazione mentre fissavo meglio le cuffie dentro le orecchie per non rispondere, ho preso l’aloe, ho fatto una lunga dormita, sognato un’amica lontana lontana nel tempo, ho anche giocato al gioco della sedia con Lilla nel pomeriggio, e a cena una bella zuppa di miso (e quattro frappe. lo so, lo so, ma è pur sempre carnevale…)
Oggi mi tocca l’altra infusione, ma questa la conosco meglio e so che non dovrebbe dare problemi…adesso sono un po’ rintronata, ma serena.
Parecchio rintronata, in verità. Ma anche parecchio serena.
Vado!

Annunci

16 thoughts on “Andata

  1. Allora ha funzionato? sì, deve aver funzionato pensarti ieri e immaginare di esserti accanto perchè tu ci hai sentiti!
    E chi si schioda più!
    Alessandra

  2. Beh, visto che pare che ieri la cosa abbia funzionato, continuiamo con i pensieri positivi a distanza, allora!!
    Sono molto contenta di sapere che questa tappa del viaggio, che (scusa se mi permetto) a me, da spettatrice fifona quale sono, non sembrava particolarmente tranquilla, per te invece ora è serena. Forza!! Continuiamo con lo stesso passo!
    Per quanto riguarda il "giro da me"… purtroppo emmaland non esiste più da anni, o meglio è rimasta ferma a quella che era la mia vita di tre anni fa, e me ne dispiace. Spero di riprenderla in mano, prima o poi, ma non è ancora giunto il momento di farlo. Al di là di questo, sei ovviamente la benvenuta in quel casino pazzesco (ed estremamente stupido -disclaimer!!) che era il mio passato di neolaureata alle primissime esperienze lavorative.
    Un abbraccio forte forte!!

  3. Bene, benissimo! Anche io ti ho pensato tanto. Direi che, forte dell’esperienza (della quale avremmo anche fatto a meno)  tu abbia messo in atto tutti i buoni propositi della vigilia. Frappe comprese (che sono una bella gratificazione e che se non fanno bene al corpo fanno tantissimo bene all’umore). Ora, piccina, relax, relax, relax. E, perchè il relax non sfoci in noia, blog, blog, blog. Noi siamo qui, pronte ad ascoltarti. Anche se sei noiosa, rognosa & Co.
    Bacissimi. Milva sloggata

  4. va bene così, rintronata e serena e dura sapendo che ti stiamo guardando, tifando per te. Inserisci bene gli auricolari, non ascoltare le chiacchiere di nessuno se non ne hai voglia. Riposati, ascoltati e rispettati.
    Baci e abbracci

  5. Ma che bel post tranquillo. Sono d’accordo sulla sensazione che questa volta "ti stai curando di più". Forse perché questa chemio sembra più energica.
    Comunque è proprio così che volevo leggerti, che sollievo!

  6. Appena iscritta, dopo un pò di anonimato, il primo messaggio è per te.
    E’ dura lo so ma è la nostra cura; paradossalmente io ringrazio la chemioterapia di esistere e malgrado la paura la voglio sino all’ultima goccia.
    E’ faticoso essere serene durante la cura ma è possibile…sei bravissima continua così; anche io tifo per te che in tutti questi mesi mi hai fatto compagnia e regalato forza e coraggio.

  7. Beh, allora noi continuiamo a pensarti! E, se riesci a leggere qualcosa in questo periodo, ti consiglio una lettura che a me ha proprio sollevato il morale: "Il gatto del rabbino" di Joann Sfar, ed. Rizzoli. Divertente ma non stupido, l’ho appena finito e mi è proprio piaciuto.

  8. Carissima, e la prima è andata!
    E mantieni questa serenità, ottima medicina dell’animo, altrettanto importante di quella per il corpo.
    Con un grande abbraccio affettuoso (e pure innevato, che qui è caduta tutto il giorno…)
    Ciao! 

  9. Mia cara Annette, non è possibile che sia tu ad allegerire i miei stati d’animo, ma dovrebbe essere il contrario, sei troppooooforteeeeee.
    Hai una capacità di sdrammatizzare gli avvenimenti più difficili con una naturalezza che è impagabile.
    Sono tranquilla nel sentirti così "serena", è così forte e motivitata la tua "disponibilità" che non mi lascia dubbi sulle tue capacità di riuscita.
    Ho combinato un’altra "marachella involontaria-lo giuro".
    Il mio portatile soggiorna da sempre su uno sgabello con feltrini sotto le gambette, per non" rovinare il parquette", ieri o l’altro ieri non importa, finito di scrivere ho dato una spintarella allo sgabello per rimetterlo al suo posto e il pc. patratac giù per terra.
    Ero sola, prova riprova, ma lui non dava nessun segno, si sarà "incavolato" per il maltratttamento ricevuto, abbandono l’idea di salvataggio e aspetto il mio consorte.Gli comunico l’accaduto tutta dispiaciuta, ma lui come la maggior parte degli uomini, se le cose succedono a loro va be’ fa niente se cazzarola succedono a noi "donne", la solita paternale.
    Non è di certo cattivo, ma molto prevedibile.
    In poche parole ho rotto l’harddisk, non so se si scrive così.
    Va be’ un po’ di maretta ci sta, ma che du palle sti uomini!!!!!!!!
    ahahahahahah, io sono un po’ distratta, ma di padre ne ho avuto uno e mi è bastato con ste romanzine, sembra che lo faccio apposta, ehm, ci mancherebbe pure.
    Ti abbraccio con la solita copertina e relax, riposati, ma niente piedi in testa da nessuno ok.
    Baciotto
    Fourpi

  10. @mammaoggilavora: grazie mille cara. mi aggiro sbandando sbronza, ma tutto sommato va bene…

    @alessandra: evvai! come dico spesso, con una squadra così alle spalle, è sicuramente una partita fantastica!

    @aries1974: anche tu rintronato? un abbraccio grande!

    @emmaland: non avevo capito che il blog non fosse aggiornato…ora lo rileggo col senno di poi. ma sono contenta che sei capitata dalle mie parti, proprio contenta. grazie!

    @milva: grazie cara. come dici tu, in effetti almeno l’esperienza aiuta, non foss’altro 😉 un abbraccio grande!

    @julia: giusto, secondo me le frappe dovrebbero far parte della dieta postchemioemotiva, obbligatoriamente!

    @tinkie: "rintronata e serena" ora che ci penso potrebbe essere il titolo di una nuova canzone di carmen consoli in effetti!

    @ziacris: si, devo dire che rispettarmi è la parte più importante. ma in questi due anni ho imparato. anche da voi.  un abbraccio

    @rosie: ci siamo appena viste, e sai che incontrarsi mi alleggerisce, mi rincuora e mirallegra? dovremmo trovare proprio il modo di farlo più spesso.

    @marinasilvia: bentrovata compagna di viaggio! si hai ragione, anche io inspiravo profondamente durante l’infusione per fare entrare il farmaco più a fondo possibile, nel modo più efficace. e la paura non fa per noi! un abbraccio grande

    @lanterna: come no, lo conosco benissimo! ed è anche uno dei regali che faccio più spesso. hai detto bene, lettura divertente ma niente affatto banale…al momento però sto leggendo "erano solo ragazzi in cammino" di dave eggers.  non è che aiuti proprio l’umore, ma quanto meno ti riporta in prospettiva: c’è veramente di molto peggio nella vita! un bacio

    @cautelosa: che bella la neve, mi serve proprio un pensiero nevoso! grazie mille cara 🙂

    @fourpi: ma ci mancherebbe altro! e poi ora hai la scusa buona per accattarti un pc tutto per te! così magari poi apri un blogghino tutto tuo e anche io posso rincuorarmi leggendoti! 🙂 ti abbraccio

    @OrsaLé: bene, bene, la metto sotto al cuscino per le notti chemio-insonni. grazie mille!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...