Una boccata d'ossigeno

Va tutto bene non temete, solo che sono talmente tossica e strafritta dalla chemio di oggi, che quanto meno non riesco a mettere in fila nemmeno mezzo pensiero, e questo vale pure per i pensieracci tossici che se vogliamo è un aspetto positivo.
Quello che mi balla tra le orecchie, insistentemente e senza tregua, in ogni attimo di pace e tranquillità è però il segno di un grave esaurimento sociale dovuto agli eventi di cui sopra, e cioè:
– una musichetta insistente di questoèilballodelquaqua
– una fila di pizzette di sfoglia gustosissime che mi fanno mangiami-mangiami
– uno squadrone di genitori che mi chiede e tu a quale centro sportivo le mandi quest’estate?
– grida sconnesse di scarta-la-carta che si susseguono senza pausa
– immagini di barbie di varia foggia che mi ballano intorno ai cabasisi, ad averceli, come direbbe Montalbano.
In tutto questo, segnalo però il bellissimo concerto dove mi ha portato ieri Obi che, ovviamente per riguardo alla mia persona, è cominciato con il mio nome e che però – visto che non ho mai amato molto quella canzone – celebro piuttosto con questa, che è stata proprio divertente, proprio come la serata di ieri. Una boccata d’ossigeno in questa settimana nanofull.

Annunci

10 thoughts on “Una boccata d'ossigeno

  1. si direbbe che abbia frequentato party con festeggiati in prevalenza di sesso femminile (proliferazione di barbie?)hai fatto benissimo per il concerto, divertente anche il video che hai postato!baciotto.PS: se vuoi sentire il tuo nome anche in salsa rocker francese disimpegnato anni ottanta… (questa canzone la conosco perché era il gruppo preferito di mio marito, quando era gggiovane, che vuoi nessuno é perfetto…)

  2. sei tu: Anna! piacere sono Adriana …. le feste dei nani sono un "must" a cui anche io farei voelntieri a meno. Pensa che sta mani quando mi son svegliata l'orologio-sveglia suonava Gigolo' cantata da questi due geni … ed ora al posto del ballo del Quà-quà nelle orecchie ho de gregoir/dalla ….mejio che le urla dei regazzini…saluti e baci

  3. Bellissima song Gigolò, loro due poi, mica male i due genietti della musica italiana, l'arrangiamento mi piace un casino, adesso continuo a cantarla I love you baby, nananananananaaa BaciobacioFourpi, ah dimenticavo per tutto il resto del tuo scritto, Wide è una GRANDEeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 

  4. Meraviglia. Sai che quasi quasi vengo a Roma, intanto a vedere tutte voi romane, poi al concerto di due dei miei cantautori preferiti. A presto, forse, bella bimba. E che questo sia un week end di depurazione, nel corpo e nella mente. Milva

  5. @ziacris: quant'è vero!!@tinkie: io ho sempre avuto il terrore di finire come quell'anna lì. tanto più che mio fratello si chiama marco e mi faceva orrore l'accoppiamento triste di quei due destini ;)comunque wide mi piace, chiamami così!! ;)@giorgi: sei andata poi?@mammaoggilavora: fantastico trash francese!!! (ovviamente si, 6 feste, una di un maschietto e 5 di femminucce…)@biancax: oh yeah :)@rumbonortesur4: è proprio forte questa canzone, tira su!! :)@camden: confesso che stavolta la nebbia è durata più del solito e fino a ieri non sono stata molto in forma. più che altro grande annebbiamento, niente di più grave…@fourpi: yesssss! iloveyoubabeeeee :)@milva: sarebbe bello davvero milvetta!!!! ma bello bello bello!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...