Giornatine romane

Ci sono delle giornate romane che veramente fanno invidia, ve lo assicuro. Ad esempio, ieri, immaginate di fare la chemio in un giugno torrido, in isolamento per non portare la varicella, che pure non avete, agli altri pazienti, dimenticata da tutti gli infermieri, sotto l’aria condizionata a palla, con le macchine che si bloccano ogni mezz’ora e nessuno che si ricorda che siete lì e che ve le devono riavviare. E immaginate che, finita la chemio, proprio il giorno in cui siete senza accompagnatore, ci sia lo sciopero dei mezzi e il raduno mondiale dei preti in Vaticano. E immaginate di cercare un taxi proprio davanti al Vaticano perché il vostro ospedale è lì. Immaginate di mettervi in fila dietro a tanti stranieri ordinati ad aspettare il vostro taxi sotto il sole cocente di mezzogiorno e di guardarvi intorno e chiedere ai preti disordinatamente disposti intorno a voi "ma voi siete in fila? scusate, vi sono passata avanti?" e loro "no, noi non facciamo la fila, tanto i taxi passano, si fermano, basta prenderne uno…"
Immaginate allora che per il bene vostro e dei presenti sia meglio allontanarvi da suddetta piazza e fila di taxi, il rischio di prendere a mazzate il primo prete che vi ruba il taxi da sotto il naso è veramente altino nelle condizioni in cui versate. E allora vi incamminate lungo Corso Vittorio. Vedete un taxi fermo, che costa, ci provate: "Aspetta qualcuno?" ""Eh già, ma da dieci minuti", la speranza mi assale come il getto d’aria condizionata dalla macchina, "Ha deciso di abbandonarlo?", dai, sì abbandonalo, sarà qualche stronzo avvocato del centro, sicuro. E lui "no, sto aspettando che mi dicono dalla centrale" giusto, ho trovato il tassista scrupoloso, l’unico a roma, probabilmente. Dopo un minuto di attesa gli chiedo "Ho qualche speranza?" silenzio. un altro minuto di attesa muta sotto il sole. rompe il silenzio e mi fa "Che me chiude la portiera che c’ho l’aria condizionata" chiudo la portiera accompagnando il gesto con un sonoro vaffa. Riprendo a camminare sotto il sole. In una mezz’ora di camminata tossica sotto al sole con 32 gradi almeno e sciami di preti di ogni nazionalità che mi passano accanto, arrivo a Largo Argentina, da lontano vedo la stazione dei taxi con una decina di stranieri in fila, e i taxi che passano. Mi rilasso, vedo la fine de tunnel. Mentre sto per mettermi in fila vedo due preti che si staccano dalla fila, si voltano e fermano un taxi che sta dirigendosi verso la stazione, e ci salgono sopra. Praticamente, saltando la fila, hanno fottuto tutti gli altri e gli hanno scippato il taxi. Due preti. Non mi tengo, comincio ad urlargli in italiano e perfetto inglese in mezzo alla piazza: S I E T E D U E P R E T I!!!!!!!!!!!!!!! S I E T E S C A N D A L O S I I I I I I !!!!!!!!!!!!!!!
Poi mi metto in fila, ma fumo dalle orecchie, due americani in fila prima di me mi guardano e mi fanno con gli occhioni grandi sorpresi tipicamente americani "But did you see that? they were Priests!" e per tutto il tempo che siamo in fila accanto, sento che continuano a commentare come sia incredibile che proprio due preti abbiano un comportamento tanto becero.
Alla fine becco un taxi anche io, non ha l’aria condizionata, ma non importa. Litighiamo quando mi lascia perché non si ferma dove gli chiedo (e dove sarebbe più vicino per me) e mi dice, "non me sembra che faccia tanta differenza, a signò, saranno tre metri" io che non mi tengo più in piedi, neanche gli rispondo, gli metto i soldi contati in mano e me ne vado sbattendo la portiera. Entro in casa, lancio una serie di invettive anticlericali a mia madre che è una specie di suora francescana laica, e mi metto a dormire fino alle 8. Dopo il discorsetto dell’altra volta, lei mi aiuta e mi tiene le bambine tutto il tempo perché io mi riprenda un po’. E meno male, quando vuole è una mamma impagabile.
Meno male davvero, perché quando alle 8 arriva Obi dalla Sicilia, ci guardiamo.
Lui guarda me.
Io guardo lui.
E’ un attimo.
Anche lui si è preso la varicella.
E dopo questo scambio di sguardi, una certezza mi assale.
Indovinate chi si dovrà prendere cura di tutto il baraccone nei prossimi giorni?

Annunci

19 thoughts on “Giornatine romane

  1. è un'esperienza che conosco e mi chiedo sempre come fanno i romani!! anch'io qualche anno fa, a Roma da sola, con valigia e tacchi scomodi (era x lavoro) mi sono trovata con tutti i bus e i taxi bloccati da una mega udienza a san Pietro…. mi son fatta 1 km a piedi x riuscire a trovare una metro (io sono abituata a Milano, lì a massimo 500 m ne trovi sempre una e tutte ti portano in FS!!) ah quanto ho detestato il vaticano!!!!!

  2. quando la difesa del privilegio di casta ha la maggiore sulla carita' cristiana, e' una riconferma che la Chiesa Cattolica ha qualcosa che non va.non e' una frase mia, penso sia di una capa della chiesa valdese, non me ne intendo molto ma rispecchia bene ciò che penso.E vista la giornatina, non mi sorprende che a Roma ci sia uno zoccolo duro di atei militanti.Coraggio, e baciotti a tutti i foruncoli varicellosi di tutta la famiglia. E in particolare a te!

  3. @graz: oh, tu non lo sai, ma lo hai fatto indirettamente. ho seguito alcuni consigli del tuo blog riguardo al look, e mi sono fatta un guardaroba estivo moooolto gratificante che mi aiuta in questi momenti difficili ;)@aries: grazie caro, ma queste sono cosette…anche se dovevi vedere che faccia c'avevo ieri pomeriggio, il vero anticristo!! ;)@dany: ma si, è proprio roma nella sua essenza, cioè caos dei trasporti e ingerenza della chiesa. un piccolo classico!;)@mammaoggilavora: accolgo i baci con grande gratitudine davvero e li ricambio con un abbraccio pieghevole da trasferta 😉

  4. Ma sai che ho cominciatoa asudare solo nel leggerti? Ma lo sia che quando sono arrivata alal fine mi è venuta una vampata di calore, una scalmata dell'accidenti? Ma sai che se capita a me io smadonno fino a far venire giù il padreterno? Sai che ti ammiro tanto per la grinta che hai nell'affrontare questi momenti così duri?

  5. Sono basita. La varicella di Obi poi è il colpo di grazia, anche se ovviamente non è colpa sua…mi ricorda quando mio marito si ruppe la gamba mentre facevo la chemio, provai un misto di sentimenti di cui ancora mi vergogno. 😦 Bah, da qui non posso fare molto, ma un abbraccio te lo mando lo stesso.

  6. Accidenti…ma che giornata, avrebbe messo in ginocchio chiunque!! Ma tutto insieme? Hai presente il film Fuori Orario? Non era poi tanto diverso da questa tua giornata… Coraggio coraggio, però quando senti che non ce la fai più riposati, è importante.Un abbraccio grandePs. Suora francescana laica? Ma per caso conosci anche mia madre?

  7. Senti, tesoro, ti auguro che non ti accada mai più, ma promettimi che se dovesse capitarti una cosa simile provi a farmi uno squillo. Lo sai che lavoro da quelle parti, sono automunita, e avrei fatto volentieri la tua autista personale -con tanto di aria condizionata – alla faccia dei preti ruba taxi e dei tassisti ignoranti. Ma ti dovevi beccare proprio un marito che non si è preso la varicella da bambino…? Baci baci

  8. non ho parole…che schifo.Detto ciò lo sai che sei una roccia vero? che io sono quasi svenuta nella metro B (quella puzzona e senza aria condizionata ) per il caldo di due giorni fa..direi che nonostante tutto te la sei cavata alla grande..alla faccia dei preti e dei tassisti cafoni..Varicella..ommioddio.mando un bacio forte forte a tutti, che tanto io la varicella l'ho già fatta..;-)

  9. @tutti: il povero obi è eroico, non c'è un centimetro quadro della sua pelle che non sia ricoperto di una pustoletta pruriginosa e diciamocelo, anche disgustosa. ieri ho affidato una figlia a mia cognata perché sennò rischiavo di andare fuori di testa, poi lilla non mi ha fatto dormire tutta la notte, ma insomma, adesso obi sta un po' meglio e a brevissimo vado a dormire. come sempre, grazie a tutti del sostegno!!:)@ziacris: si, anche a me viene da sudare a ripensarci. anzi, aspetta, ora che ci penso, il fatto è che da allora non ho mai smesso di sudare: fa un caldoooooo!!@pefectpain: macché, però quando ho cominciato a urlare in mezzo alla piazza mi sono sentita un po' la vendicatrice folle ;)!!@juliaset: grazie dell'abbraccio. devo dire che il povero obi tutto sommato si è comportato bene, si scusa ogni secondo. voglio dire, è insopportabile, ma si scusa, ne è consapevole ;)poveretto, non sai come è combinato!!@camden: eccome se ce l'ho presente, ma nel film non avveniva tutto di notte? quello che mi ha fregato è stato il fatto che fosse di giorno, e un giorno torrrrrridisssimo!!!!@giorgi: guarda proprio non mi è venuto in mente, anche perché c'era un tale casino per le strade che veramente nessuno sarebbe riuscito ad arrivare "in mio soccorso" prima di quanto ci ho messo ad arrivare a largo argentina…ma in ogni caso, la prossima volta mi devo organizzare diversamente, è che proprio non sapevo dello sciopero…e si, poveretto, prendersi la varicella a 43 anni, non hai idea come è combinato, fa veramente impressione!!@sononera: si sono stata fortunata tutto sommato, sai che anche io camminavo e pensavo, qui rischio di svenire per strada, in certe giornate roma lo fa (e la metro lo fa ancora più spesso)ricambio il bacione 🙂

  10. Complimentissimi anche a te per essere stata citata sulla rivista "fondamentale".Sei proprio una gran Signora, non nel senso dell'età, sei giovanissima, ma nel senso della regalità.  E' innata in te, la buona maniera, in ogni circostanza. Anche quando ti incazzi, sbarelli, smadonni, tutto quello che vuoi e ci sta, caspita se ci sta, mi dai l'impressione di essere sempre molto fine, lo fai con classe, ed è questo che ti rende unica in mezzo a giornate come questa sopra da te abilmente descritta.Fai riferimento a Giorgi, è così disponibile, ed è in gamba, abita a Roma, lavora nelle vicinanze dell'ospedale, non fare la testona, tutte le forze vanno risparmiate per dare una mano non ad Annette, che ne ha tanto bisogno, ma ai varicellosi.  E' un'assurda circostanza, ma che ci vuoi fare, passerà anche questa e Obi tornerà più bello di prima. Solo perchè sono preti, ma chi cazzo si credono???? Siamo sempre lì, l'abito non fa proprio il monaco. E' vero non si può fare di tutta l'erba un fascio, ma dai e dai il fascio è proprio diventato qualche filino d'erba.Un abbraccioneconbaciottoneFourpi

  11. Il tuo post e' esilarante. Naturalmente so che viverlo e' un'altra cosa. Ma la tua penna funziona e quando arrivi alla chiusa mi sono messa a ridere da sola, qui in ufficio, di lunedi' che e'  un giorno triste per obbligo del calendario per cui di solito non c''e' scampo. Si' la descrizione del ritorno a casa di Obi mi ha sollevato il morale per qualche minuto. Per cui grazie cara Wide. Ora esco dall'ufficio perche' a volte dobbiamo coccolare la nostra malinconia e l'ufficio non e' il luogo adatto. Quando sei malinconica i tuoi sensi si acutizzano, l'intuito  sull'umanita' si fa sottile come un bisturi e guardandoti intorno scopri un sacco di re nudi. Ma non lo puoi dire senno' sei antipatica. E allora me ne vado in via Cola di Rienzo, nel pieno del consumismo durante la crisi. Mi piace di piu'. E tu scrivi, sei cosi' brava! Ciao Rosita

  12. Un'odissea.Ma, come ha detto Rosita, con quanto humour l'hai raccontata! Sicuramente ne avresti fatto più che volentieri a meno, ma ancora una volta sei riuscita a prendere le distanze e a guardare la situazione dietro il velo dell'ironia.È sempre un piacere leggerti, è sempre un piacere ritrovare la Wide che conosco, quella con gli occhi luminosi e birichini e il cuore che sorride.

  13. @fourpi: vero, filissimi sempre più radi!!! un bacione e grazie dei complimenti immeritati carissima :)@brillantina: grazie mille, cominciamo a vedere la fine del tunnel!!!@erinni: c'è sicuramente e si fa un sacco di risate. lui (o lei)bacio!@rosita: troppo buona, ma mi fa piacere che si sia colto il lato assolutamente esilarante della giornata, temevo che la rabbia latente fosse ben più forte ;)un giorno ci andiamo insieme a cola di rienzo a prendere un caffè, io faccio sempre lunghe passeggiate lì mentre aspetto i risultati dei miei esami ;)@mia: anche tu decisamente troppo buona, ma ripeto, mi fa piacere che si senta il lato ironico, perché era così che speravo di rigirare la giornata ;)bacioni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...