…e letture estive

Tra pochi giorni si parte per andare qui.
Vagolo ancora nel mio umore strano, che soprattuto è molto affaticato, credo. Vagamente ciclotimico. Per impedirmi di fare troppi casini, mi sono data alle pulizie integrali della casa, che con 40° è una esperienza sicuramente gratificante. Ieri mentre pulivo sopra il pensile più alto della cucina, luogo dove chi mi fa le pulizie in genere evidentemente non è mai arrivato, cosa ho trovato? un palloncino sgonfio di qualche nanofesta e tante piccole ormozampette di Grigia. Così stanotte per nostaglia me la sono sognata. Sic.
In compenso ho finito la splendida, ma cupa lettura di cui sopra e adesso devo preparare i bagagli per le vacanze. Che ne dite di suggerirmi un titolo leggero e/o di facile lettura, e/o molto entusiasmante, e/o molto bello? Domani andrò in libreria a fare scorta. Le uniche indicazioni che chiedo sono che non sia troppo breve, non riesco a leggere libri troppo corti. A meno che non siano geniali, è ovvio.
Mentre ci pensate vado a finire le pulizie. Ma che palle però, eh?

Annunci

30 thoughts on “…e letture estive

  1. Io invece fra qualche giorno saro' ancora qui :-(( in questo ufficio dove il suono piu' frequente è lo sbuffare del capo :-((((Non saprei cosa consigliarti come lettura estiva….ho finito da pochi giorni "il simbolo perduto" di dan brown ma non ne sono rimasta entusiasta… ora sto iniziando duma key di stephen king, pero' io adoro questo genere.Sai cosa rileggerei volentieri? Il signore degli anelli…. quando l'ho letto anni fa mi estraniavo dal mondo per tuffarmi nei paesaggi elfici accompagnando Frodo nella sua avventura.Buone vacanze…

  2. Mi riservo di pensarci ancora un po', ma intanto ti appunto i primi consigli che mi vengono in mente. Si tratta di libri che io ho divorato, non so se si possano definire letture leggere (o almeno non sono solo leggere), ma di sicuro sono scorrevolissime e appassionanti:- "Sassi nelle scarpe", di Erika Bianchi- "Quello che le mamme non dicono", di Chiara Cecilia Santamaria (ovvero Wonderland di machedavvero)Un altro libro che mi sembra rispondere ai requisiti, anche se non l'ho letto ma solo sfogliato in libreria, è:- "Tutto quello che so della vita l'ho imparato da Sex & The City", di Paola Maraone (autrice di "ero una brava mamma prima di avere figli" e dell'omonimo blog)In ogni caso, continuo a rimuginarci su e magari ripasso con altre proposte :-)Buona lettura, un abbraccio!!PS: non sai quanto ti ammiro, per le pulizie… Io sono terrorizzata dall'idea di dover pulire sopra l'armadio prima di infilarci le scatole con i maglioni lavati e imbustati…

  3. Ecchime qua..;-)e dunque , che libro ti consiglierei? ANDREA VITALI tutta la vita!!!!!!!Questi 3 non possono mancare:_ Almeno il cappello_ la figlia del podestà_Olive comprese..Io amo questo scrittore, è intelligente, è divertente, è soprendente..Ma o si ama o si odia, però secondo me tu un pochino lo amerai!ps: ti rispondo anche di là..

  4. @ brillantina: si anche io rileggo periodicamente il signore degli anelli, ma è passato troppo poco tempo dall'ultima volta che l'ho letto…@emmaland: ma che ammirazione!!! evita se puoi!!! io ho la babylalla – che in genere fa anche le pulizie una volta a settimana – che mi è partita per due mesi e sono depressa: non posso più lasciare mai le nane e devo pulirmi tutto da sola. UN INCUBO!! (grazie dei consigli :)@sononera: guarda olive comprese ho provato un po' di tempo fa, ma poi l'ho mollato…non so…in effetti lo avevo appena scorso e poi chissà cosa altro mi sono messa a leggere, boh…(non sei per niente grassa, lo sapevo!)@anonimo: ogni cosa è illuminata l'ho letto e mi è piaciuto, ma senza travolgermi, confesso che mi ha lasciata piuttosto tiepida…@moreno: è vero! ti dedico un momento di nostalgia tra una passata di straccio e l'altra…magari però è proprio la volta che ci provo con calvino…ti saprò dire!

  5. ah ah ah..!!! pazza! non è così, credimi, e che su facebook si pubblica solo il pubblicabile 😉 Lo so, anche la sister ha odiato subito Andrea Vitali e lo ha buttato dalla finestra dopo trenta pagine..o si ama o si odia..Il passato è una terra straniera? mi sa che l'hai letto..a me carofiglio piace pure parecchio, anche se c'è qualcosa di tremendamente antipatico nelle sue scritture..

  6. vabbe' io la butto lì su un vecchio classico che mi fa molto ridere (e trovo molto veritiero per certi aspetti) "Il professore va a congresso" di David Lodge… se lo trovi in lingua originale e' ancora meglio, anche se la traduzione italiana e' fatta veramente beneche bella la foto con il cielo rosa e violetto dell'alba. Deve essere un bel posto

  7. Io opterei per "Zia mame"…che non ho ancora letto, ma di cui aspetto la tua recensione su aNobii!:-)P.S.: ho iniziato "Hanno tutti ragione" anche spinta dal fatto che ne parlavi bene…

  8. prova la vita istruzioni per l'uso di george perec. o qualunque cosa di perec, è un genio folle. ha scritto un intero libro senza la vocale e, chiamandolo L'assenza.te lo presterei io, che normalmnete i libri non li presto mai a nessuno, ma secondo me i tuoi giri di ciglia tra le pagine mi porterebbe bene.

  9. Oggi su La Repubblica e' segnalato il libro Un ramo fiorito, la raccolta di lettere tra Cristina Campo, l'inquieta intellettuale e poetessa dai grandi sodalizi spirituali e culturali, e un suo amico fiorentino. Sono riportate alcune lettere. "Non le accade di attendere pallido, con il cuore in gola, il suo passato e di piangere rabbiosamente il suo futuro? Non le prende l'impulso di dare tutto il suo sangue a cio' che ama e insieme quello di fuggire nel piu' lontano chissa'dove?…"  Non so se invita anche te. Io  lo prendero' per le mie vacanze, che spero arrivino presto perche' mi sono stufata di vivere con l'elmetto, in questi giorni  ogni giorno ce n'e' almeno due. Ma questa e' un'altra storia …..Un abbraccio Rosita

  10. A parte che "vagolare" è uno dei miei verbi preferiti, e mi dimentico sempre che esiste e lo posso usare, faccio una scappata su anobii, metto in ordine di gradimento dalle stelline più alte e controllo che tu non ce l'abbia… poi torno!… alcuni minuti dopo …(Argh, vedo che hai letto La versione di Barney in lingua originale e dò una spruzzatina di invidia, lo voglio anche io!)Dona Flor e i suoi due mariti? (Fenomenale, uno dei libri più gioiosi e profondi che abbia letto)(eh eh vedo anche la saga Malaussène)Sostiene Pereira?L'insostenibile leggerezza dell'essere?La sottile linea scura?Secondo me il primo è una vera lettura da mare, nel senso che oltre al sole del cielo ti arriverà anche il sole dal libro.Mi fermo sennò non smetto più di spulciare e confrontare le nostre librerie!

  11. @sononera: vero, carofiglio potrei provare, ed è vero che c'è qualcosa di antipatico nella sua scrittura, io ho letto solo "Ad occhi chiusi" mi sembra…@mammaoggilavora: si tutta la serie dei prof di Lodge è fantastica, li ho letti tutti!!! qualche anno fa ho anche letto un ultimo romanzo suo invece che mi lasciò interdetta…ma ora non mi ricordo il nome…acc…@julia: io zia mame l'ho abbandonato…non mi ha preso per cui alla fine mi sono stancata (e poi dovevo restituirlo, io c'ho sempre l'ansia di ridare indietro per tempo i libri che mi prestano). spero ti piaccia sorrentino, all'inizio spiazza un po', eh?@valentina: ciao valentina, molto piacere. Perec ce l'ho in libreria che mi aspetta da tanti anni, ma come dicevo, i libri che penso siano importanti aspetto che siano loro a chiamarmi. ma mi ricorderò del tuo consiglio!@ziacris: vedi julia per zia mame…per le pulizie veramente, ma veramente è stata una follia!!! di quelle che fanno i tipi come me. prima che venite voi però vengo a far pulire qualcun altro!! ;)@rosita: quando vuoi mi racconti dell'elmetto, intanto mi sono segnata il titolo e domani lo spulcio in libreria, grazie mille e spero che le vacanze arrivino prestissimo!@tinkie: grande! sai che tutti questi titoli avrei voglia di leggerli da un po? e infatti 2 sono già nella biblioteca che mi aspettano. magari domani vedo di prendere gli altri due (dona flor e la sottile linea scura)@tutti: mi sono segnata tutto. grazie grazie grazie

  12. ehiiii, aspetta!Un bel librone di 1200 pagine che ho letto tutto di un fiato in 3 giorni….." Gli affamati, i morti, gli schiavi. Il ronzio quieto e ipnotico della voce di Prabaker. Esiste una verità più profonda dell’esperienza, che sta al di là di ciò che vediamo, persino di ciò che sentiamo. È una categoria di verità che separa ciò che è profondo da ciò che è soltanto razionale: la realtà dalla percezione. Di solito questa categoria di verità ci fa sentire inermi, e capita che il prezzo da pagare per conoscerla, come il prezzo da pagare per conoscere l’amore, sia più alto di ciò che i nostri cuori sono in grado di tollerare. Non sempre la verità ci aiuta ad amare il mondo, ma senza dubbio c’impedisce di odiarlo. L’unico modo di conoscerla è condividerla da cuore a cuore: proprio come Prabaker me l’ha raccontata, proprio come ora io la racconto a voi. »Gregory David Roberts  "SHANTARAM" editore Neri Pozza

  13. Credo, carissima widepeak, che tu non abbia assolutamente bisogno di consigli letterari…ho sbirciato la tua libreria su anobii e ho letto i commenti competenti e colmi di passione ai libri che hai letto. Molte tue  letture sono state  amate anche da me. Mi sembra un gioco carino, però, che fa conoscere meglio le persone attraverso i gusti letterari. Per me Elisabeth Strout ( l'ultimo Resta con meOlive Kitterdge – premio Pulitzer 2009,- Amy e Isabelle, il primo) o le saghe familiari di Ann-Marie Mac Donald Chiedi perdono e Come vola il corvo …590 pagine il primo e 923 l'altro .Anche i giapponesi non sono male. La Kirino con Grotesque , Le quattro casalinghe di TokioMorbide guance , tutti corposi di pagine!Posso permettermi di dire che ti voglio bene? sembra innaturale ma è così. Hai una delicatezza ed un'eleganza di pensiero uniche e, in più, una buona dose di ironia che ti rendono adorabile al cuore di chi come me, silente,  ti segue da tempo. Un grande in bocca al lupo a te e all'adorabile famigliola.Diana

  14. Lo so, lo so che stai dicendo " adesso basta", ma ci mi metto anch'io…Non vado su Anobi, nè su Facebook, quindi non conosco i libri che hai letto nè quelli che non sopporti.Abbi pazienza, quindi, se ti suggerisco cose che appartengono alle due succitate categorie.Libri divertenti non ne conosco, ma conosco libri che  catturano e ti fanno rimanere avvinghiata, temendo la loro conclusione.  Dunque, libri non brevi che ti consiglio sono :1) Suite francese, della Némirovsky :  un grande affresco di commedia umana,   una  eredità di emozioni profonde e  di ricchezze interiori.2) Confessioni di un borghese, di Sandor Marai . La vita di Marai nell' Ungheria di inizio secolo. Storia di una famiglia e delle famiglie  ( delle banche, del modo di vivere e di concepire il mondo ecc…): sguardo acuto sul mondo brulicante della borghesia e  non solo. Affetti familiari intensi, ricordi struggenti.3) Poi,  direi tutto Somerset Maugham : da divorare, gustando il piacere della narrazione.Po, poi, basta!  Adesso, chiudi questo post, per fermare le valanghe librarie.Goditi un buon soggiorno nel rosato mare ( salentino?)  e…sono d' accordo con te sui brutti nostri tempi attuali! Un abbraccio Renza

  15. Già che ci sono, aggiungo due titoli di libri che mi sono molto piaciuti, tra quelli letti ultimamente e tutto d'un fiato:- Qualcuno con cui correre di David Grossman- Cuccette per signora di Mira Nair.Comunque, buone letture e buone vacanze, soprattutto.Ciao! 

  16. Ancora qui…ti consiglio "L'Aiuto"di Kathirin Stockett, è il suo primo libro, ma a me è piaciuto tantissimo, l'ho letto l'anno scorso appena uscì e me lo ricordo ancora, ricordo ancora la frenesia di finirlo.-Ha già fatto acquisti in libreira? sono molto curiosa seti chiedo di dirmi cosa hai comperato'?

  17. Quoto Diana, anch'io ammiratrice silente dell'ultim'ora – grazie per la tua voce, per la tua intelligenza luminosa e vibratile che sa arrivare fino a qui.I consigli saranno a quest'ora inservibili, ma li dispenso lo stesso, magari per la prossima puntata in libreria."Le confessioni di Max Tivoli", di A.S. Greer, ma anche "Storia di un matrimonio" sempre di Greer – entrambi densi e sottili (proprio in senso anglosassone) senza essere impervi, entrambi editi da Adelphi. "Quella sera dorata" di Peter Cameron, affascinante come i versi di Elizabeth Bishop scippati per il titolo, anche questo Adelphi. "Le correzioni" di J. Franzen, epico, divertente, struggente, forse il romanzo più significativo degli ultimi dieci anni. Edito da Einaudi. "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di M. Haddon, un piccolo libro esilarante.Forse ho esagerato, considerando che sono fuori tempo massimo, ma quando si parla di libri mi faccio prendere la mano (e riesco financo a neutralizzare la timidezza patologica).un abbraccio e buone vacanze,L.

  18. @ilmiopeignorante: shantaram è fantastico, l'ho adorato anche io :D@eleanor: questo è proprio un titolo nuovo, segno segno nella mia agendina@anna di Ve: e anche qui, segno segno segno….:)@emmaland: oggi ero andata a cercarla ma c'è solo in edizione copertina rigida supercara, e ho rinunciato…sarà per la prox volta…@diana: stavo lì che mi segnavo i tuoi titolo e poi leggo che mi vuoi bene e mi mancano le parole. è un mondo strano quello di internet ma quando mi fa così bene, non posso non essergli grata. e ricambio il tuo affetto con un abbraccio enorme e un pochino commossetto…@4p: bene allora, se è raccomandato due volte, gli metto più stellette 😉 (come stai?)@Renza: Sandor Marai l'ho scoperto da poco, gli altri ancora no…che bello avere tutti questi consiglioni seri. ormai non ce la faccio per questa vacanza, ma per il resto dell'estate si si si !!!@cautelosa: bentornata!!! io devo ancora finire uno dei miei libri di viaggio preferiti del momento, quello del tuo viaggio ammmmericano!!! :)grazie e un grande abbraccio!@ziacris: si oggi ho girato 3 librerie 3 e non ho trovato niente di quello che volevo e che mi era stato suggerito. secondo me sono io che sono di  una inconcludenza veramente criminale in questi giorni. ho preso due libri di viaggio e un altro in inglese di cui non ricordo nemmeno il nome. questo per dire quanto sono poco lucida. ora mi segno anche questi ultimi vostri suggerimenti e per le vacanze successive mi organizzo meglio!@L: cara elle come ho detto a diana mi commovuete e mi riscaldate il cuore. se sembra patetico o retorico sappiate però che lo dico sincera.grazie dei consigli. le correzioni e lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte li ho letti entrambi, gli altri corro a segnarmeli ;)un bacio grande 🙂

  19. ma pechè non Camilleri, io lo adoro e mi fa sempre sorridere. Ora sto leggendo "Privo di titolo" e nonostante la tragicità della storia, non faccio che sorridere o addirittura ridere oppure, sempre di camilleri, la "scomparsa di Patò" ottime letture estive, ma non solo. Fidati, sono una che ha imparato a cercare il buonumore quasi solo esclusivamente dai libri. e Camilleri mi fa stare bene. Un bacio e buone vacanze!!

  20. @perfectpain: assolutamente si, tutto camilleri!!! l'ho letto tutto e periodicamente lo rileggo da capo. hai ragione è assolutamente fantastico!

    un abbraccio grande 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...