Il giorno prima

Tre anni fa, oggi, è il giorno prima: ho 34 anni, una bimba di 15 mesi e una di 3 anni e i risultati della dieta ideologica post gravidanza – la fase in cui torni a prenderti cura di te – cominciano finalmente a farsi vedere. Ho certamente delle aspirazioni, modeste, niente di che, ma non ne ricordo nessuna.
Tre anni fa, domani, la mia vita vira altrove.
Il giorno prima è passato e non c'è più.
Il giorno dopo è il 5 dicembre 2007 quando scopro, piano, di essermi ammalata seriamente.
Il giorno prima è passato.
Il giorno dopo è tutto il futuro che ho.
Ma devo dire che oggi è stata una buona giornata.
E, visto sono fortunata, lo sarà probabilmente anche domani.

Annunci

25 thoughts on “Il giorno prima

  1. Ciao Wide mi ha commosso questo post così pacato.
    E' vero purtroppo la vita cambia, la mia è cambiata ad agosto 2009, mi sembra di essere un pendolo oscillante tra accettazione, voglia di andare oltre, di vivere finalmente a modo mio e rabbia (tanta), paura (tanta), frustrazione (tanta).
    Sto imparando però con grande fatica a fare oscillare il pendolo dalla parte positiva anche se quando arriva la rabbia mi travolge come uno tsunami.
    Un grande abbraccio.
    Marinasilvia

  2. Tutto il futuro che hai…luminoso ed energico come te.
    La tua vita è "solo" cambiata e tu hai saputo riprenderla in mano, giorno dopo giorno.Un abbraccio di cuore cara Wide, ti voglio bene

  3. mi sono venuti i brividi. spero di riuscire a parlarne con la stessa serenità tra 3 anni. perchè è vero che la vita cambia; un minuto prima nn te lo aspetti e dopo esser usciti dal chirurgo, quando guardi tuo marito con gli occhi allucinati e gli chiedi: ma caxxo allora ho un tumore?lui sussulta a quella parola e capisci che la tua vita ha preso una strada che nn avevi mai previsto.
    leggere voi è come ascoltare le sorelle maggiori, con sbalordimento, pensando "io nn ce la farò mai a sopportare tutto questo". poi ci sei dentro chiudi gli occhi e vai avanti, e penso che nn voglio essere da meno ehehehe in fondo sono sempre la solita sbruffona

  4. Tu non lo sai, ma in quel periodo eri in buona compagnia! A circa 700km di distanza da te, anche la mia vista stava per essere stravolta (il giorno dopo ancora). Sì perché l’ufficializzazione del mio cancro avvenne il 6 dicembre 2007… azz!  
    Stribili

  5. Ancora una volta ti abbraccio forte e mi vengono i brivi…

    Ognuno di noi, in fondo al cuore, ha tatuato per sempre una data che in qualche modo ha cambiato la nostra vita. Purtroppo non c'è modo di dimenticarla, quella data.

    La cosa bella però, è che poi la vita ti regala altre date, da ritatuarti, che in qualche modo la vita te la stravolgono nuovamente in positivo. Cara wilde, il 5 di dicembre non potrai mai scordartelo, ma ti auguro dal profondo che ci sia presto un nuovo giorno buono, per dirti che questo maledetto stronzo di un cancro l'hai crepato di mazzate per sempre!
    yaya

  6. Ho sempre pensato che nel momento in cui ho saputo di essere ammalata (era come te il 2007) avrei voluto innescare subito un flash black, tornare al giorno prima o solo ad un'ora prima quando tutto era ancora normale…possibile.
    Non ti abitui mai a quel cambiamento,  io credo, perchè ogni tanto pensi al prima e lo desideri con una forza che pensavi di aver dimenticato.
    Però è vero, impari a conviverci, impari a non stare più nell'universo parallelo e la vita va avanti, giorno dopo giorno e il futuro, giorno dopo giorno diventa un presente reale e a volte anche buono. Sarà così, cara, deve essere così. Un abbraccio. C.

  7. Il futuro che hai, è fatto di tanti di quei giorni, che manco riuscirai a tenere il conto.
    Io sono certa di quello che dico.
    Te l'ho già detto, già ti vedo vecchietta a pigiare sul pc, e io ti risponderò "oggi ho fatto un po' di ginnastica, e tra un inspiri ed espiri, mi è caduta la dentiera!"
    Cara Annette hai una grande, profonda e sensibile umanità. Ho veramente una grande stima di te. Non lo dico per farti piacere, ma è quello che il mio cuore sente per te.

    Cia bellissima ragazza
    4 p 

  8. Oh, non avevo letto il post! Però ti ho sentito con una bella vocetta, poco fa, anche se – udite udite – la nostra wide è impegnata a fare le pulizie di casa!!!!
    Io il giorno prima della mia prima operazione/diagnosi facevo il trasloco!
    E' giusto ricordare sempre il nostro giorno fatidico, per sentirlo sempre più lontano, inevitabile, ma via via più lontano.
    Smack
    Giorgia

  9. Oh, non avevo letto il post! Però ti ho sentito con una bella vocetta, poco fa, anche se – udite udite – la nostra wide è impegnata a fare le pulizie di casa!!!!
    Io il giorno prima della mia prima operazione/diagnosi facevo il trasloco!
    E' giusto ricordare sempre il nostro giorno fatidico, per sentirlo sempre più lontano, inevitabile, ma via via più lontano.
    Smack
    Giorgia

  10. Leggo qui sopra che sei in fase di pulizie domestiche.
    Mi vien da ridere, sto facendo la stessa identica cosa, adesso sono in pausa caffè e ho acceso 5 minuti il pc.
    Mi è venuta la frenesia del pulire, perchè più tardi voglio fare l'albero di natale e non so perchè, doveva essere tutto in ordine. Voglio anche pulire la porta d'ingresso per poi attaccarci l'addobbo. Mi gira così, forza diamoci dentro e poi che contentezza, o no????????
    4 p

  11. lascia che ti dica…..che …..
    il giorno passato non esiste più per nessuno ……
    il giorno futuro…è una illusione per tutti noi…
    ciò che realmente esiste…ed è vero e vivo
    è che "OGGI è una buona giornata!"…

    Wide, ho imparato che il mio oggi….è il mio passato ed il mio futuro…
    ed il tuo "OGGI è una buona giornata!"…sarà sicuramente il tuo domani….ed il tuo dopodomani…. ed ancora il tuo dopodomaniquell'altro…

    Wide….non so esprimerti il bene che ti voglio….
    perdonami!
    ma voglio vivere tutti i tuoi "oggi" con te….TUTTI

    il tuo
    A,

  12. Anna, ma quando li metti questi post così belli anche "di là"????

    Comunque è vero, quello è un giorno che fa da spartiacque.
    Ma ricordarlo ogni anno è già qualcosa di buono e io ti mando un abbraccio forte per dirti che sono contenta di essere capitata in questa tua parte di vita dove possiamo darci calore a vicenda. Tutte noi.
    Un bacio

  13. @moreno9000: si, infatti, è un anniversario comunque e non lo sento in maniera negativa. bacio!

    @tinkie: ti è piaciuto? grazie cara 🙂

    @Marinasilvia: poi piano piano si scopre che quando si riesce a lasciar andare la rabbia, si vive molto meglio, con o senza cancro. ma essere malati e arrabbiati è troppo male per una persona sola, no?

    @gint: anche io. e mi ripeto, sono molto molto fortunata ad avere tutti voi qui vicino a me 🙂

    @emilystar: adoro le sbruffonerie, rendono il mondo un sacco più simpatico, no? 🙂

    @stribili: azz davvero! certo che natale ci siamo fatte quell'anno, eh? un abbraccio ancora più grande del solito visto che oggi è il tuo di anniversario

    @ziacris: vero. vero, vero…tutto sommato, non è poi così male questa nuova normalità se c'è dentro l'amicizia con voi 🙂

    @yaya: grazie carissima. per un attimo mi sono immaginata 98enne, con la pelle cascante, tutta completamente tatuata!! ah ah 🙂

    @giulia: ricambio l'augurio di cuore. è un augurio impossibile, ma è già bello anche solo immaginarlo, no?

    @baiaturchese: anche io milva, e sono fortunata ad avervi incontrato. ma tanto.

    @C.: è da quando ho aperto questo blog che medito su un post che abbia titolo "e se?" per immaginare come sarebbe la mia vita se quel 5 dicembre fosse andato diversamente. ma poi non riesco mai a scriverlo, perché le ipotesi sono solo dolorose, mentre la realtà è molto meglio, anche quando fa male. un abbraccio

    @biancaz: ecchecca mi piace molto, lo adotterò ;)!

    @brillantina: 3 volte felice di questa speranza 🙂

    @fourpi: oh yes, io che scrivo sul pc, pelle cadente e tatuata e noi che ci scambiamo opinioni sul migliore adesivo per dentiere…eh eh eh
    ti voglio bene tanto!
    ps. si anche noi abbiamo fatto l'albero di natale e il presepe e non ce la facevo a vedere casa tutto intorno lercia e abbandonata, così mi sono data una smossa 😉

    @giorgia: finito or ora di pulire casa. cioè una minima parte. ho incamerato tanta di quella polvere da ricoprire tutta una serie di vecchi anniversari da non dimenticare 🙂

    @ilmiopeignorante: eccome se li viviamo insieme. non sai quanto mi manca il tuo blog! ti abbraccio tanto

    @inno: ehi grazie, mo' mi fate arrossire…bacio enorme a te!

    @camden: sì anche io sono contenta e sempre consapevole della fortuna che ho avuto a imbattermi in viaggiatrici e viaggiatori come voi su questa strada a volte accidentata, a volte meno… un bacio a te
    ps. ma questo non è troppo personale per finire di là?

  14. come altri hanno gia' detto, e' un giorno spartiacque… spero che i giorni scorsi il giorno presente e  i cinquantamila giorni futuri siano limpidi e belli, perche' belli, bellissimi li meriti. 
    Bacio. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...