85 anni

In questo periodo immagino di fare la vita di una 85enne: organizzo 5 attività al giorno (incluse colazione, pranzo e cena, che fanno 3) e quelle devono essere, se ne inserisco un’altra devo fare attenzione che non sia troppo stancante, sennò poi la pago cara (sfinimento, vertigini, sonno, etc etc). Una mattina, ad esempio, presa dal sacro fuoco del bravo giardiniere, ho deciso di ripulire un po’ di foglie secche: c’ho messo 5 giorni 5 a smettere di camminare a gambe larghe per il dolore ai muscoli.
Per dire.
Poi come ogni 85enne, facendo poche cose, mi ripeto molto, ma quello anche prima di questa estate…Devo dire che vivere così non mi pesa per niente, sono tranquilla, mi riposo molto, sciabatto lentamente nelle poche passeggiate che faccio da sola o nano-munita, e dico di no, spessissimo.
Ed ecco l’impasse: considerando che non riesco mai a pianificare le cose sociali (con rarissime eccezioni, dovute ad amici/parenti molto comprensivi) perché non so mai prima come starò, e considerando che però se inserisco un’attività extra all’ultimo momento comunque non so se poi ce la farò, tipo, a preparare la cena per le bimbe senza andare fuori di testa, allora capite bene che le persone in grado di allinearsi alle mie esigenze balorde sono poche, e spesso magari non è facile spiegare, ma neanche capire. Non è che proprio a tutti puoi far capire le cose, no? Non sono davvero tenuti…
Insomma, a me questa vita da “anziano estivo che col caldo mangia frutta beve acqua e sta a casa nelle ore calde” va anche bene, ma mi dispiace per chi mi sta intorno, anche se lo so che se mi vogliono bene capiranno, e in ogni caso, ciccia.
Del resto capiamoci, non è semplice.
Non è semplice, ma almeno è naturale. Credo che il corpo accolga naturalmente quello che è in grado di sostenere. Io adesso non ce la farei a fare chissà che, e naturalmente nemmeno lo desidero.
Va bene così.
E faccio la mia vita da 85enne a 38 anni.
E che ci crediate o no, lo dico senza ironia, ma, con una certa quieta e anziana allegria.

Annunci

32 thoughts on “85 anni

  1. Si si, ci credo, i ritmi e la fatica sono quelli di una persona anziana, fai anche vecchia se vuoi, ma da come è scritto il post si capisce che la mente è ben ben giovane, brillante e scattante. Un abbraccio carissima Wide, lo so che la vita è così strana, imprevedibile, e tu stessa ti ritrovi tale davanti agli ostacoli. Ma avere un bel cervello è gran cosa. Buon pomeriggio. Anna Maria

  2. Più che 85 avrei scelto 83, cara Wide.
    38 ieri, poi oplà, inverto l’ordine, 83 oggi, poi ri-oplà, reinverto l’ordine e 38 di nuovo domani (perché così dovrà essere ;-)).

    Un pigro e accaldato bacione
    Moreno PNV

  3. …vedila così: stai facendo “le prove” per quando 85 anni li compirai davvero: così non Ti troverai impreparata dopo, ma nello stesso tempo, appena Ti sarai ripresa, ne avrai dinuovo 38!!!
    P.S.: Chi Ti vuol bene capirà, ne sono certa

  4. ah……….
    è così che funziona?

    cammini a gambe larghe quando pulisci il giardino?…..
    stai a casa nelle ore calde?
    non riesci a pianificare le cose sociali?
    ti ripeti molto?…..

    cavolo….
    ho scoperto di avere 85 anni anche io!!!!!!!!

    a parte gli scherzi…….
    ti sono vicino………
    ti penso ogni giorno……
    e “sciabatto” con te volentieri nelle tue passeggiate “estive”

    Ti voglio un mondo di bene, insieme alle tue nane ed al tuo Obi

    A

  5. Pensa che spesso giro i tuoi post ad amiche che stanno male: problemi psicologici importanti, paturnie varie …. per carità, ma che vicino al tuo sinceramente non hanno nulla a che fare. E ogni volta vengo ringraziata, perchè i tuoi scritti danno conforto. Ecco … mi chiedo…. ma a te, chi ti aiuta?

  6. Il clima di questi giorni non ti è di certo di aiuto e quindi…riparati dal caldo che è già un lavoro poi ne riparliamo a settembre…
    PS: anche io sciabatto ultimamente.
    Un abbraccio
    olga

  7. Mi piace questa anziana signora dalla quieta allegria.
    Io credo che quando si prova del bene sincero verso qualcuno ci si trovi automaticamente a capire l’altrui stato d’animo, malessere o fatica che sia.
    Non si hanno delle pretese nell’essere corrisposti, si va avanti custodendo gelosamente quel bene che è indissolubile perchè è compreso e non giudicato.
    Ti abbrcaccio
    4p

  8. Cara Wide,
    ogni volta che leggo un tuo post, mi rendo conto di quanto io abbia da imparare da te, io che invece di godere delle mie gioie e dei miei affetti sono sempre pronta a complicarmi la vita, a crearmi da sola mille difficoltà. Mi sento piccola vicino a te, mi sento stupida, incapace di godere di quella normalità che a me sembra banale.
    Ti ammiro e ti stimo tantissimo. Con affetto

  9. probabilmente non ti sarà di conforto, ma pure io a 28 anni mi ritrovo a fare la vita di un’82enne. Rispetto a te però, la vivo con rabbia e una grande grandissima insofferenza…sei proprio forte tu! un sorriso =)

  10. Ciao Annette passo per un saluto e un arrivederci a presto, perchè domani parto.
    Vado nella solita casetta in affitto qui vicino nei colli piacentini.
    C’è più fresco e porto i miei genitori per una quindicina di giorni.
    Quest’anno il caldo è micidiale e come ben sai con le caldane va a braccetto che è un piacere.
    Bacione
    4p

  11. guarda anch’io più di un impegno al giorno non me lo prendo, sono stata qualche giorno via con la mamy 75enne e il nostro ritmo era lo stesso, passeggiatina, pranzo, caffè, idromassaggio tiepido, cena, nanna ! e i 49 di colpo diventan 94 ?!

  12. deliziosa e bellissima ottantacinquenne 🙂 almeno fai filtro sulle persone e sugli eventi veramente non necessari, e ti godi le tue nane, Obi, e chi accetta di “giocare” con queste regole è che ti capisce veramente, ha voglia di trascorrere del tempo sereno con te e ti vuol bene davvero, e anche questo è un regalo! Spero che il caldo non ti stia acciaccando troppo, e che il tuo giardino abbia un angoletto poco più fresco per sonnecchiare quando ci vuole! Un bacione grande anzi grandissimo

  13. io ho fatto per tre settimane la vita di una seienne, (forse meno) comprensiva di pisolo pomeridiano di 3 ore
    son tornata poco abbronzata, ma rilassatissima
    fai bene a fare quello che ti senti, e le nane prima di tutto
    baci grandi

  14. No, non è assolutamente semplice. Tutto ciò che ci appare semplice per gioventù o salute diviene una montagna insormontabile appena ci manca una di queste due fortune che spesso tendiamo troppo a dare per scontate.
    Ti abbraccio forte.

  15. Mi sono letta e riletta sia questo tuo ultimo post e il precedente perche’ sono straordinari. Io sono quella che di tanto ti esorta a mettere in un libro tutto il blog, perche’ hai una qualita’ narrativa peculiare e specialmente l’ultimo post mi ricorda molto la poesia di Borges. Che amo di piu’, Elogio de la sombra”. Sei una grande scrittrice, e i tuoi post sono tutti almeno belli, altri capolavori. Complimenti. Maria Laura da Arese

  16. Stasera ho inciampato in una poesia e ti ho pensata.
    Vabbè, non è che ci volesse la poesia… ma diciamo che ti ho pensata più forte.

    I am not old, she said
    I am rare

    I am the standing ovation
    at the end of the play

    I am the retrospective
    of my life
    as art

    I am the hours
    connected like dots
    into good sense

    I am the fullness
    of existing

    you think I am waiting to die
    but I am waiting to be found

    I am a treasure
    I am a map
    these wrinkles are imprints
    of my journey

    ask me
    anything.

    – Samantha Reynolds –

  17. @tutti: grazie a tutti, davvero e grazie degli ultimi versi, mi hanno strappato più di una lacrima e attivato pensieri positivi. sono veramente sfinita dal caldo e l’ultima chemio mi ha messo alla prova com’era prevedibile. ma l’umore tiene, non temete. auguro a tutti voi che sia una buona estate e scusate se mi ricordo di farlo solo ora…

  18. La poesia di Samantha Reynolds è bellissima. Vengo sempre a cercarti, non commento ma ti penso. Prima o poi il caldo finirà e ti auguro che un po’ di fresco ti restituisca le forze.

  19. Gli altri non sono tenuti a capire, tu non sei tenuta a spiegare, e i vecchietti vanno presi per quello che sono: lunatici, a volte storditi, lenti a fare le cose, ma con un bagaglio umano da fare invidia ai poveri pisquanelli senza spina dorsale (che peraltro si credono invincibili e inaffondabili). Ecco, tu sei tutto questo, e ci piaci così, MI piaci così, perchè il corpo che risponde con dei limiti diversi da quelli degli altri so cos’è, e so anche che è solo un involucro. Il resto, la sostanza, è quello che conta. E tu sei meravigliosa, anche se cammini a zampe larghe 😉

  20. wide, ti scrivo poco e ti leggo “semprissimo”,… anche le nostre vacanze non sono state un granchè ma spero ti rifarai accompagnando una delle nane a settembre per la prima grande avventura… :))
    volevo inoltre cogliere l’occasione per indicare questa sciocca vignetta sui malati di cancro.
    mia mamma sta morendo per un tumore ai polmoni e mi ha fertita molto.
    so che qui c’è sempre un pezzettino di cuore per noi speciali e .. volevo condividere
    fabiana
    http://www.unavignettadipv.it/public/blog/blog.php?id=1629

    vergogna, vergogna vergogna
    e largo agli sciocchi 😦

  21. Mi manca la tua ironia e le tue parole scaccia paura…ma potresti tranquillamente dirmi di andare a farmi un giretto da qualche parte e non rompere….vabbè… Ti abbraccio, ti penso! Samanta F.

  22. ho mangiato una piada con te che ti lamentavi del culone. ho pedalato pensando che ti sarebbe piaciuto farlo. e adesso mi appresto a stirare una valanga di panni. lo faccio da sola, va bene? ti abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...