Il saluto a Wide

Chi vuole potrà salutare Anna venerdì 22 Novembre alle ore 11 presso l’Aranciera di San Sisto, Via Valle delle Camene 11, Roma (Caracalla).

Angelo (Obi)

Annunci

170 thoughts on “Il saluto a Wide

  1. Caro Obi, anch’io non sarò presente fisicamente, ma vi penserò con vero affetto. Lasciami dire tutta la mia commozione e la gratitudine per la sollecitudine, frutto di un modo di vivere alto nello spirito, con cui avete voluto tenerci partecipi di questo momento. Le tue parole semplici e coraggiose, tenere nello stesso tempo, rimandano il vostro dolore e la vostra forza. Si capisce quanto Wide sia stata completata e abbia vissuto la sua pienezza accanto a te. Un abbraccio forte e la più dolce carezza alla vostre bambine.

  2. grazie angelo di averci avvisati. sarò lì con il cuore, insieme a voi, sono troppo lontana per raggiungervi fisicamente. anna era una donna splendida e il suo ricordo mi accompagnerà sempre. un abbraccio

  3. Anch’io purtroppo non potrò essere a Roma, Angelo, e lo vorrei tantissimo. Vorrei salutare Anna, in una cerimonia che mi pare laica e serena, in un luogo che dovrà trasmettere, soprattutto alle due piccole, un sentimento leggero.
    Ha già detto molto di te Anna Maria. La tua ( la vostra forza) è stata immensa. Di voi mi resta soprattutto quel progetto rivolto ad accompagnare il congedo di Wide dalle sue piccole. Quanto coraggio hai avuto, Angelo! Sii forte, noi siamo con te ora e per molto tempo ancora. Conta su di noi. Un abbraccio .

  4. Spero solo che l’esempio che Wide (io la chiamavo e la chiamerò sempre così)
    mi ha dato serva a vivere e ad apprezzare la vita meglio di quanto finora.
    E’ l’unica cosa che posso trarre come conforto perchè altrimenti, no,
    nulla può giustificare un’ingiustizia come quella che l’ha colpita
    (e ha colpito te con le due bimbe).

    Un abbraccio con tutto l’affetto possibile (e un bacione a te, fantastica Wide).
    Moreno PNV

  5. “…. QUESTO NODO LO SCIOLGA IL SOLE…. COME SA FARE CON LA NEVE….” ….CIAO DOLCE ANNA. Lasci un grande vuoto ma nel frattempo anche tanta tanta ricchezza a tutti i tuoi cari e anche a tutti noi!! Guardaci da lassu “…. Ti rialzera ti sollevera su ali d’aquila…”
    Simo da varese

  6. Angelo, grazie, Wide, che ho conosciuto solo per le vie elettroniche delle blogger, ha rappresentato un’ amica preziosa da cui ho ricevuto tanti insegnamenti. L’ ho sempre sentita tanto affine, come spesso succede quando ci si racconta senza filtri sul web. Vi abbraccio fortissimo,

    Barbara Summa

  7. Condoglianze vivissime a Lei e alla Sua Famiglia. E’ stata una persona straordinaria che ha dato tanto anche a chi non l’ha conosciuta direttamente.

  8. Ciao Anna, io ho tanta rabbia invece. Perchè non scriverlo, se è ciò che penso? La fortuna che hai avuto è di avere accanto un uomo come Obi. Non è da tutte. Io ti penserò spesso e i pacchi sorpresa per le nane continuerò a mandarli. Ti voglio tanto bene. simonetta

  9. Non potrò esserci e mi dispiace. Lei mi è stata vicina e mi ha sorretto in tanti momenti. A volte mi ha capito come una sorella. Non credo di averle restituito un decimo di quello che lei ha dato a me. Vi abbraccio. Capsicum

  10. Grazie per aver comunicato con noi caro Obi, purtroppo anche io sono troppo lontana per raggiungervi fisicamente ma il mio pensiero e’ con voi, oggi, domani e sempre. Perché Anna rimane qui, nel nostro cuore.

  11. Non trovo le parole..ho letto e non ho più smesso di piangere. GRAZIE Obi sei davvero un uomo meraviglioso! Un abbraccio grande a Nina e Lilla..
    Wide ha permesso anche a chi come me non ha conosciuto nessuno di voi di volervi bene davvero! Una donna SPECIALE.

  12. Non immaginavo mi saresti mancata così tanto. Ho vissuto quest’ultimo mese nella consapevolezza che il tuo era stato un addio e che ti stavi preparando ad un’altra dimensione. Ma la sensazione che provavo di accettazione se pur triste era ben lungi da quella attuale. Ora è lì, definitiva, la separazione, la lontananza. Anche quella lieve speranza che ancora albergava nel cuore di una possibile guarigione, forse insensata ma presente, ora non può più esserci.
    E, anche se so che la dimensione nella quale ti trovi non impedisce la comunione dello spirito, mi sento menomata dalla tua mancanza. Ma rimane la tua luce, che hai portato al mondo e nel mondo.
    Grazie a te Wide per esserti incarnata come esempio ed aiuto nell’evoluzione di tanti.

    Luisa

  13. Grazie Obi (vi penserò sempre come Wide e Obi) per aver pensato anche a noi. Il mio pensiero e il mio cuore saranno lì con voi, un abbraccio a te e alle vostre splendide bimbe.

  14. Il mio cuore sara’ li’. un abbraccio a OBI e alle bimbe, domani e nei giorni a venire.
    Per quanto possibile, spero che il vostro dolore immenso sia addolcito dalla consapevolezza di avere avuto una grande fortuna a condividere la vita con Wide.e le bibme, porteranno con loro per sempre i semi della sua grandezza.
    Annalisa

  15. io ci sarò. Vi ringrazio di aver deciso per un saluto pubblico, a me fa tanto bene avere un posto dove poterle dire ciao. Un abbraccio a tutti voi. Maria

  16. Grazie, davvero, di aver pensato anche a noi. Una persona straordinaria come Wide non poteva non avere accanto un compagno altrettanto straordinario.
    Vi ricorderemo e vi penseremo sempre, Wide ha lasciato una traccia luminosa nella vita di tutte noi. Le persone che saranno con voi domani saranno molte, molte di più di quelle che vedrete. Un abbraccio alle bambine.

  17. Mi scuso per la rabbia di ieri, è imperdonabile. Vi sono vicina in questo triste momento e sono felice che le nane hanno un padre come te, Obi. Un abbraccio simonetta

  18. Buon viaggio amica mia. Volevo essere più presente e non ne sono stato capace. Perdonami. Spero tu possa volare felice. Sei stata una delle persone più meravigliose che mi ha fatto conoscere la vita. Pier.

  19. Obi, purtroppo mi separano troppi chilometri da voi, ma domani alle 11 sarò lì con il cuore. E ti prego di segnalarci dove chi vuole può fare un’offerta in memoria del miracolo che Anna ha compiuto creando così tante affinità elettive. E se tu e le bimbe avete bisogno di noi, ricordati che ci siamo tutti. Un abbraccio dalla provincia di Milano, malu

  20. grazie Obi per avere pensato anche a noi in questo momento così difficile e duro.
    Un abbraccio a te e alle nane.
    Coltiva in loro il suo ricordo perché possa non lasciarvi mai.
    Grazie Anna
    Elena

  21. Condoglianze, Obi. Anna ha dimostrato tanto coraggio, di certo la Sua vicinanza l’ha sostenuta e le ha infuso parte del coraggio. Le nane come stanno? Abbraccio virtualmente le piccole e mi auguro che lo spirito indomito di Mamma e Papa’ sia per loro la mappa per il percorso della loro Vita Dany da Pavia

  22. Domani mattina il mio pensiero sarà con voi.
    Annette rimarrà sempre nel mio cuore.
    Dietro questo piccolo schermo si è creata un’amicizia virtuale con dei commenti, delle meil e delle foto (belliZZime).
    Mi dicevi che ti facevo ridere di prima mattina coi miei racconti.
    Ci siamo dette ti voglio bene.
    E non volevi commuoverti.
    Mi hai ringraziato tante volte ………., ma sono io Fourpi che ringrazia quella meravigliosa persona che sei.
    Fourpi

  23. Anima bella, non posso crederci.. Caro Angelo se tu sapessi cosa ha fatto Anna per me. Voi avete cambiato la mia vita… Dolci nane quando dolore… Sto soffrendo molto con voi..

  24. caro Angelo ho seguito Anna in silenzio sperando di poter essere un po come lei…ho due bimbi dell’eta della Nina e Lilla e un marito con u. tumore al pancreas…tu non ci crederai ma leggere Anna mi ha insegnato ad amare la vita nonostante tutto amare il bene amare il male…Anna mi ha dato tanto…mi ha dato tutto quello di cui avevo bisogno sia x me che x i mie figli…ti abbraccio abbraccio le tue meravigliose bimbe…abbraccio Anna …Anna io x te non sono nessuno ma x me sei stata veramente importane…sei nel mio cuore…guardaci proteggici lassu in vetta a questa montagna…domani alle 11 il mio cuore sara li con te con voi….un caro abbraccio per le tue bambine forte forte e uno per te Angelo…con tutta me stessa

  25. Caro Angelo, care Nina e Lilla, domani sarò con voi col cuore, purtroppo non posso esserci fisicamente. Anna mi ha dato tanto in questi anni, far parte del progetto grande che ha sognato e realizzato è stato ed è un onore,
    Daniela

  26. vorrei dire tante ma tante cose , ma tutto risulterebbe banale adesso ! se un giorno avrai bisogno di noi ,obi,apri e chiama io ci sono e sempre tornero’ qui dalla grande wide ! vi stringo forte

  27. Solo ieri sera, ho scoperto. Ho avuto un tuffo al cuore così terribile da entrare nel panico. Dolcissima Anna, meravigliosa creatura che hai fatto da mamma anche a me, mercoledì mi sono sentita male e non sono venuta come ogni giorno a leggere il blog; solo ieri sera ho avuto una strana sensazione.
    Sapevo che questo momento sarebbe arrivato ma, non potevo crederci.
    OBI CARO, ti prego, sappi che ho 25 anni e che Anna è il terzo miracolo della mia vita. Ero entrata in una forte depressione, e Anna, la tua Anna, mi ha insegnato ad amare la vita e me l’ha cambiata, solo con il suo blog.

    Avevo promesso che avrei preso un giorno di ferie per venire a celebrarla e invece non ho potuto per colpa del maledetto lavoro.

    Volevo fare una carezza a Nina e Lilla. Per sentire la luce che Wide ha lasciato dentro di loro. Caro Obi, sempre descritto con tanto amore da Anna, sei un padre e un marito eccezionale. So che il dolore è terribile, niente ti consola, ma ti prego guardaci tutti qui, guarda cosa ha fatto Anna. Pensa a quante persona in questo momento, al lavoro, a casa, in macchina, stanno pensando a lei. Pensa a quante come me vanno in bagno in ufficio ad asciugarsi una lacrimuccia.

    Lei ha cambiato la mia vita. Ho un nodo in gola che fa male da morire.

    Ti adoro Anna, ti adoro.
    tua Arianna

  28. Grazie Anna, Anima bella, per quello che mi hai insegnato. Ti porterò sempre con me.
    Una carezza dolce splendide Nina e Lilla che avete l’età delle mie bambine.
    Un abbraccio forte Obi.
    Sono con voi con il cuore. Luisa

  29. Direi che ANIMA BELLA è diventato il tuo nome ufficiale.
    Vorrei chiedere una cortesia a chi conosceva Wide. Lascio la mia e-mail, chi potesse mandarmi nome e cognome di Anna e Angelo e il suo indirizzo, vorrei mandare un pensiero alla famiglia.
    arianna.rosso88@gmail.com
    Grazie

  30. Più in alto non puoi salire
    Sei arrivata in vetta
    E ci sei arrivata con la schiena dritta
    Ora quardi in basso, alle gioie e alle miserie del mondo
    E sorridi.
    Ciao! (non addio, che nelle nostre menti sopravviverai ogni istante presente e futuro).

    Rob

  31. sono passato ieri a trovarti, mia cara. avevo voglia di vederti, di rivederti. ancora oggi ho un nodo in gola che mi strozza ogni parola, e lacrime che scendono. scusami ma mi blocco, grazie di averti conosciuto. un abbraccio alle bimbe e a Angelo

  32. cerimonia di saluto meravigliosa….Fantastico condividere i tuoi pensieri tratti dal Blog ed ascoltare la tua musica. E’ stata una mattinata speciale che conserverò cara nel tempo! GRAZIE ANCORA WIDE…Sono certa stavi sul ” very peak” of the mauntain watching us all 🙂

    • quando ti senti potresti dirci qualcosa di più? non tutti abbiamo avuto la possibilità di esserci, anche pensandoci tutta la mattina…grazie..

    • Anch’io c’ero e spiegare l’atmosfera e’ impossibile : surreale ed irreale fatta della materia dei sogni. Come se un mondo fatto di nomi si fosse fatto reale e tangibile . Nina e lilla belle oltre ogni immaginazione e Obi pacato dolente ma lucido ,e amore in tutte le sue manifestazioni . Musica e lacrime e poesie , e ricordi ,in modo speciale una sua amica di liceo forse Lepi da lei nominata? Tanto straordinario da sembrare irreale , il suo mondo materializzato , esperienza potentissima. Scusate se le parole forse non hanno seguito un filo ma non ci sono verbi da coniugare solo senso e significato difficile da ripetere.

      • Ti confermo..le amiche del liceo erano due…Chi ha parlato dei ricordi menzionando anche l’interail e le scarpe è Alessia, che immagino sia la Lepi del Blog. Un caro saluto

      • Grazie, Stefania. Le tue parole hanno reso tutta l’ atmosfera di quel saluto alla nostra Wide. Mi sembrava di essere lì presente. E’ quanto basta : come un suo post fatto di sensazioni e di emozioni, ma pudico e riservato. Il resto sarebbe, forse, intrusione.

  33. Solo oggi ho letto tutto il blog, quanta sofferenza ma quanta forza, ho una figlia della stessa età e due nipotine della stessa età. Ciao Anna

  34. Leggo solo ora, temevo un post non scritto da te ma continuavo a sperare che fosse ancora troppo presto, che ci fossero ancora ore e giorni per voi… Perdonami Wide ma non trovo neppure le parole per salutarti… Una carezza alle tue belle Nane e un abbraccio al tuo Obi

  35. Mentre tornavo a casa da lavoro era tutto buio. In fondo, verso i monti, una striscia di luce.. Proprio come te Anima Bella, una luce nel buio. Ho pianto tanto oggi, tanto. Non è il modo giusto di ricordarti. Ti ho fatto tante promesse stamattina alle 11. Sei nel mio cuore. Per sempre vivrai nei tuoi due angeli, nel tuo Angelo e nei nostri cuori che ti amano tanto.

  36. Questa mattina ero lì, e andando via ho pensavo che assurdamente era la cerimonia di commiato più bella a cui avessi mai assistito.
    Risate e lacrime.
    Anna era così.
    Obi provato eppure così sereno e le nane belle come Anna.
    Obi una gran brava persona, ha detto Wide.
    Io lo voglio ringraziare pubblicamente perchè abbiamo pianto tanto la perdita di una grande amica, di una rara intelligenza,di una straordinaria sensibilità ma lui ci ha fatto partecipi anche della sua tagliente ironia e delle loro solitudini e delle tante difficoltà.
    Ma tra la sua musica, i pezzi del blog più salienti, le lacrime, che scendevano, le risate per il doppiomento e i baffi Anna era con noi.
    Come ha detto Borges ogni persona che passa nella nostra vita è unica ma ci sono persone che lasciano nelle nostre vite delle eredità enormi, dei segnali che non possiamo sottovalutare.
    Anima bella grazie per tutto quello che ci hai insegnato, adesso anche tu sei libera.
    Adriana

  37. Continuo a pensarti Wide carissima, anzi a pensarvi, ché non é possibile separare te dai tuoi amatissimi Obi, Nina e Lilla. Tra le incombenze quotidiane il pensiero di te corre e ricorre. E chi mi vede triste non sa e non potrebbe capire quanto cara tu sia per tutti noi, quanto affetto hai saputo attrarre, quanta partecipazione quanta empatia. Leggo che la cerimonia di saluto é stata degna di te… come sarebbe stato consolatorio poter piangere in mezzo ad altri che ti piangevano, poterti ricordare con chi ti ha conosciuta, poter accarezzare con lo sguardo le tue meravigliose bimbe, il tuo eccezionale marito. Il mio cuore di mamma é spaccato al pensiero delle tue nane, ma so che hanno accanto un papà speciale e dentro tutta la forza dell’essere figlie tue e questo nella loro vita fará la differenza. Torno qui a cercarti e chissá per quanto ancora lo farò, perché qui sì, qui potremo sempre trovarti. Ciao ancora, grazie ancora. Cristiana

  38. Ciò che mi è arrivato di lei attraverso la lettura di questo blog è stata la profonda capacità di reggere forte nella tempesta, di vivere con curiosità e vivacità intellettuale tutto nonostantetutto. Ho sempre percepito in lei una compostezza d’animo e un’indulgenza generosa verso il prossimo che sono proprie delle persone equilibrate e buone. Un abbraccio e un saluto in queste ore in cui nulla consola, ma in cui starsi accanto e condividere conta perchè restituisce un poco di quell’energia che il dolore disperde, quel poco almeno che consenta pian piano di ripartire.

  39. Non ho mai avuto amiche, quelle a cui confidi qualsiasi cosa. Per scelta. Le amiche prima o poi ti tradiscono, mi è stato insegnato.
    Se ti avessi conosciuta, tu saresti stata la mia Amica del cuore.
    Ho una certezza: Nina e Lilla ti assomiglieranno.
    Ho una speranza: quella di conoscere un giorno Angelo, uomo che ci hai insegnato ad apprezzare ed a voler bene.
    simonetta

  40. ” Non c’ è la compagna/ che ha portato con sè il corpo dolce e il sorriso./ Ma domani nel cielo lavato dall’ alba/ la compagna uscirà per le strade, leggera/ del suo passo. Potremo incontrarci, volendo.” ( Cesare Pavese, ” Dopo”).

    • Ok (si fa per dire….)

      Anna ha lasciato a noi il blog, usiamolo per creare una rete di solidarieta’ , per lasciare una Gia’ eccellente eredità’ alle sue figlie.

      Per far sentire angelo meno solo.

      E per noi tutte, era una che faceva squadra:)

      Un abbraccio a tutti

      Fabiana

  41. Prima di tutto, arrivederci Anna.
    Ho ricevuto la notizia solo ieri, ed è già tanto se penso che non ci vediamo da più di 20 anni e ho perso contatti praticamente con tutti.
    Dalla stessa persona ho ricevuto anche il link al tuo diario, che sto leggendo con avidità da ieri notte.
    Con la stessa avidità ho letto i commenti di chi ti è stata vicina fino all’ultimo e, sinceramente, mi vergogno molto di postare accanto a loro.
    E con la stessa vergogna continuo a leggerti, a nutrirmi della tua anima, ad apprendere.
    Tralascio tutte le considerazioni che mi frullano per la mente, sono stati insuperabili i tuoi compagni di strada a descriverti, non potrei aggiungere altro.
    Però non posso fare a meno di ringraziarti per quello che ci hai lasciato.
    Grazie Anna.
    E sappi un’altra cosa, nonostante non sia riuscito a leggere neanche metà del tuo diario posso dire che finora è il libro più emozionante che abbia mai letto.
    La tua vita resterà un esempio, perchè è scolpita nel marmo della forza e dell’amore, e non è poco.
    Il mio è solo un umile ringraziamento, anche se è poco.

    Arrrivederci Anna, muore giovane chi è caro agli Dei.

    Piero

    • non devi vergognarti di postare accanto a chi ha seguito anna sul blog, non è colpa tua se non ne conoscevi l’esistenza.
      hai scritto delle cose bellissime, per esempio che queste pagine _sono il libro più emozionante che tu abbia mai letto_. sono assolutamente d’accordo, io che dei libri ho fatto la mia professione e la mia ragione di vita. e poi hai ragione: il nostro, con anna, è solo un arrivederci. grazie.

  42. Non ero mai stata ad una cerimonia come la tua e volevo dirti che è stata bellissima quanto dilaniante, nella stessa identica misura.Bellissima l’Aranciera con tutti quegli alberi, bellissimo Obi e le vostre bambine, bellissima la musica e le tue parole lette da Obi prendendo pagine del tuo blog. Sembrava di essere tutti insieme in un salotto.
    Anna cara, non avrei mai creduto di venirti a salutare, noi non siamo amiche, abbiamo frequentato lo stesso DH, eri spesso l’ultima ad entrare e la prima ad andare via. A volte eravamo sedute vicino e tu eri intenta nella lettura di un libro oppure scrivevi al computer. Solo una volta mentre eravamo fuori la porta del DH, a parlare e tu eri seduta sul muretto è stata la prima volta che mi hai regalato un consiglio. Ti guardavo negli occhi bellissimi e pensavo che era strano che mi avessi rivolto la parola ma ne ero felice. Ho seguito quel tuo consiglio alla lettera ed avevi ragione. Ci vedevamo, ci salutavamo, una volta ci siamo incontrate al museo dei bambini ……….. poi con il tempo le cose sono cambiate, quando mi incontravi giravi il viso dall’altra parte e allora ho capito che era il caso di rispettare questa tua volontà anche se con grande dispiacere. Ho saputo solo un mese fa del tuo blog e mi rammarico di non averlo saputo prima quante cose avrei voluto dirti. La testa mi faceva male, il cuore stava per esplodere, le lacrime non si fermavano. Anna cara non ho parole. Al temine della cerimonia una delle vostre bambine aveva così tanta fame che le veniva da dare di stomaco e sperava che rientrando in sala avessero finito di baciare il suo papà, mentre l’altra in piedi su una sedia abbracciava e faceva coraggio ad un ragazzo alto magro con i capelli chiari (papà di un bambino) Sono uscita, ha iniziato a piovere mi sono incamminata avevo bisogno di stare fuori. I prati con la pioggia dei giorni precedenti sono di un bel verde brillante, i ciclamini sono fioriti, al Colosseo i falsi centurioni continuano a litigare non si bene perchè e tutto continua a muoversi normalmente.
    Ciao WIde a presto!!

    • Ciao a tutti ormai ho compreso e spero di interpretare il pensiero dei più che questo luogo possa essere utilizzato anche per conoscere meglio noi stessi e migliorare come già Anna ha reso possibile. Mi sono già espressa in precedenza sul saluto di venerdì , quindi noni ripeto. Bellezza di ordine universale. E proprio per migliorare anche il mio orecchio sarei grata se qualcuno mi iniziasse ai
      Meravigliosi brani che ho ascoltato di cui non conosco i titoli. Grazie

  43. Leggendo i vostri commenti sulla cerimonia, anch’io ho il desiderio di sentire la musica di Anna … un filo che mi possa legare a lei che non sia solo la sua scrittura.
    Grazie per chi avrà il tempo di esaudire il desiderio non solo mio.
    Ciao AnnaWide, qui fa freddo, è caduta la neve, il camino è acceso e mi procura tranquillità il pensarti. Bacio simonetta

  44. 110. Better it is to live one day virtuous and meditative than to live a hundred years immoral and uncontrolled.

    111. Better it is to live one day wise and meditative than to live a hundred years foolish and uncontrolled.

    112. Better it is to live one day strenuous and resolute than to live a hundred years sluggish and dissipated.

    113. Better it is to live one day seeing the rise and fall of things than to live as hundred years without ever seeing the rise and fall of things.

    114. Better it is to live one day seeing the Deathless than to live a hundred years without ever seeing the Deathless.

    115. Better it is to live one day seeing the Supreme Truth than to live a hundred years without ever seeing the Supreme Truth.

    Dhammapada, Chapter 8, The Thousands

  45. Penso a te quasi ossessivamente creatura meravigliosa , sto ascoltando alcune delle musiche che sono riuscita a trovare : Damien Rice .
    D’altronde amavamo entrambe Dickens era inevitabile che anche la musica ci accomunasse. Ti penso forte dovunque tu sia.
    Stefania

    • Grazie, Mia e Renza, la sua bellezza è purissima, penso al disagio, al dolore, raramente rabbia, di sentirsi deformata dalla malattia, che qualche volta Wide ha comunicato sul blog. Ma ricordo benissimo quando disse “amo il mio corpo, è santo”. Mi aveva commossa. Tuttavia era una donna, giovane, abituata ad essere bella. Difficile andare avanti con “sono bella dentro” per quanto nel suo caso lo fosse abbondantemente. La penso tanto, mi ha toccato il cuore.

  46. A colei che da lontano ho sempre sentito tanto vicino. Grazie Wide, grazie x quello che ci hai dato. Ti porterò sempre nel cuore. Ciao Obi, Nina e Lilla, siete sempre con me. Ale mamma di Ale

  47. Dolce anima…
    mi manchi infinitamente. Continuo a guardare la foto di Mia e rivedo esattamente la tua essenza.
    Ogni volta che la guardo è sempre più bella.
    Vorrei avere tue foto, vorrei poter vedere la cerimonia di saluto, vorrei tante tante cose….
    Mi manchi anima bella
    tua Arianna

  48. mi piacerebbe tanto, se possibile e se va bene alla sua famiglia, portarle un fiore sulla tomba quando tornero’ in Italia a Dicembre.

    Si possono avere informazioni?

    Colgo l’occasione per salutare tutte voi, e naturalmente la dolce Anna, che ho conosciuto solo via blog dopo che mia mamma si e’ ammalata.

    Mia mamma si chiamava come lei, ed incomune hanno avuto la stessa forza nel curarsi e una grandissima DIGNITA’.

    un abbraccio speciale ad angelo ed alle bimbe.

    fabiana

    • Sto rileggendo il blog forse per la millesima volta. Mi sembra di comprendere molto di più fra le tue righe, rispetto a prima. Ho ritrovato alcune mail che mi hai mandato e ho pianto ancora… Quelle righe e queste sono l’unica cosa che ci rimane di te fisicamente. Spero che, nonostante io continui a frignare, tu sia orgogliosa dei progressi.. Ogni istante della mia vita cerco di portare avanti un pezzettino di quello che ho imparato da te. Rido ancora leggendo le stesse parole…. Come quando hai scritto ” conoscete qualcuno che abbia perso i capelli 4 volte in 4 anni e mezzo? Esempi viventi eh che quelli passati a miglior vita potrebbero non giovare all’umore pasquale”… Solo tu potevi rendere simpatica una frase del genere. Vorrei non essere arrabbiata perché te ne sei andata, non ne ho il diritto e tu non lo vorresti, eppure non ce la faccio. Sei l’anima bella per eccellenza e ti sei portata via un pezzo di tutti noi.
      Mi manchi tanto tanto.
      Arianna

  49. Non lo sapevo!!! Non avrei mai voluto leggere queste parole, no!! Pensavo che non ci sarebbero state più notizie, avevo già salutato Wide! Non so perchè sono passata!! Forse per la nostalgia!! Oddio quanto mi dispiace!! Le belle Nane!! Non ho parole!! Ti abbraccio forte Obi!! Ciao Anna

  50. Cara AnnaWide, leggendo le tantissime testimonianze lasciate dalle tue amiche/tuoi amici e sentendo anche il mio cuore, faccio questa riflessione: vogliamo quasi tutti aver provato qualcosa in comune con te, chi la scelta dei libri, della musica, del pezzo di strada, dello stesso dh … e ci sentiamo in qualche modo fortunate se abbiamo avuto anche solo un piccolo contatto diretto con la tua persona. CHE DONNA SEI! ora dormi serena, ‘notte. simonetta

  51. Abbiamo in tanti ringraziato Anna per la stessa cosa: grazie di avermi insegnato quali sono le priorità nella vita. Ho letto davvero tante volte questa frase e ne sono felice. Anna lo sapeva, nonostante la sua grande modestia, sapeva di averci insegnato questo e altro.

    Egoisticamente ho sempre pensato che, iniziando a leggerla che avevo 20 anni, ora a 25 sarebbe stata una guida per me e mi avrebbe accompagnata in tutte le cose della vita che devo ancora vedere: sposarmi, avere un bambino, etc. Negli ultimi mesi stavo prendendo coraggio e volevo chiederle se avessi potuto andare a trovarla e passare un pomeriggio insieme. A tratti mi sento tanto egoista se penso a quelle due meraviglie che ha messo al mondo. Io mi sento affranta dalla sua perdita e loro allora? Due bimbe piccole che hanno perso la loro mamma? Come si sentono loro se io mi sento così?

    Mi sento anche egoista perché leggo le tue amiche, Giorgia in particolare che stimo moltissimo per la grande grinta, che hanno tante foto e ricordi di te e io non li posso avere. Ma soprattutto soffro a non esserti venuta a salutare. Non sono mai stata a Roma e il minimo che potessi fare sarebbe stato salire su un treno anche la notte prima dal Piemonte e venire a celebrarti. Il lavoro precario di una giovane come me non me l’ha permesso e io ho dovuto abbassare la testa di nuovo. E dato che sei stata tu ad insegnarmi le priorità della vita, ecco…celebrarti era un priorità rispetto ad un giorno di lavoro.

    Sto anche monopolizzando il tuo blog ormai con le mie kilometriche confessioni. A volte immagino di tornare qui fra 10 anni, quando le tue bimbe saranno adolescenti. Saranno loro ad aprire queste pagine e io ancora scriverò loro quanto ti abbiamo amata e i commenti saranno una catena infinita d’amore che ci hai lasciato in eredita. Sono convinta che tu voglia questo da noi. Con la tua solita eleganza, ce l’hai detto tra le righe nel tuo saluto “Il blog resta qui, a disposizione di tutti”. E anche nel momento del saluto, nella consapevolezza che la vita ti stava abbandonando, hai saputo pensare anche a noi, hai saputo ironizzare e lasciarci con un sorriso, senza mai un cenno di tristezza.

    Sei suprema Anna. E’ difficile staccarsi da questo luogo. Un angolino on line che tanti non hanno mai avuto il coraggio di aprire perché temevano di trovare un luogo buio e pieno di dolore, un luogo dove si parla di cancro e invece, non sanno che tu l’hai reso un luogo d’amore, di coraggio, di libri, di ironia, di musica, di amicizia e solidarietà. Forse uno dei luoghi più sereni in cui sia mai stata e…. non riesco a staccarmene.

    Ti voglio bene Anima Bella.
    Arianna

  52. In una settimana non ho ancora trovato cosa dire, come dirlo. Ho riletto il blog, i commenti di tante tue amiche, e mi sento davvero inadeguata. Voglio solo lasciare qui anche la mia traccia perchè ho seguito Anna ed è stato speciale. Grazie a tutti. Arrivederci Wide.

  53. Carissima Wide, seguivo il tuo blog ed ho sempre ammirato la forza e l’ironia con cui scrivevi….famiglia meravigliosa la tua, le tue adorabili bimbe e il tuo meraviglioso OBI. Sei e resterai un grande esempio per me. Ovunque tu sia, veglia sulla tua dolcissima famiglia e illumina sempre il loro cammino. Sono certa che loro sentiranno sempre la tua presenza. TVB

  54. Grazie di tutto per quello che ci fatto imparare dalla vita dalle “semplici” pagine di un blog. Dio abbia cura di tutti voi familiari di Anna, splendide e forti persone. Vi abbraccio con tutto il cuore che ho. Marco

  55. Un saluto a tutti coloro che sono qui.
    Chiedo se avete letto il messaggio di “Tif” del 21.11.2013 (lo trovate come commento dopo l’annuncio di Obi della morte di Wide) e se qualcuno conosce questa persona in grande difficoltà che ha lasciato questo messaggio:
    “Te ne sei andata in un giorno che ricorderò per tutta la mia vita:
    ho realizzato che mio marito se ne andrà da casa, e lascerà anche nostro figlio.
    Il mio capo mi ha detto prendi la porta e vattene.
    Io mi sento morire, vedendo quella manina di mio figlio che spunta dal piumone e che mi chiedo e ora io e te che facciamo?
    Ho desiderato ancora una volta morire io al posto tuo, ed invece sei andata via tu. Chissà cosa provavi nel cuore..Ti abbraccio Wide, insegnami a vivere da lassù ma soprattutto proteggici”
    Wide se ne è andata ed è terribile ma qui adesso ci sono una mamma e un bambino soli.
    Lei cosa avrebbe fatto? Secondo me sarebbe intervenuta. Seguiamo il suo esempio, non lasciamo cadere nel vuoto un grido di dolore.
    Tif se puoi scrivici, raccontaci di te, possiamo fare qualcosa?
    Sam

    • E il genere di messaggio che avrei scritto un anno fa. Sapete, avevo in compagno che mi piacchoava pesantemente e io volevo morire. È stata Anna a darmi la forza e ora sono rinata….
      Sono qui per ogni persona che abbia bisogno.. Per me non c’è stato nessuno tranne Anna… Ora capite perché la amo così..

      • bravissima Arianna, la tua è una guarigione che non tutte le donne umiliate dalle botte e dalla violenza riescono ad intravedere per se stesse. Tieni viva la fiamma di questo amore. Un abbraccio. Giulia, Bz

      • Cara Tif,

        non hai rubato alcuno spazio. Credo che Anna non potrebbe essere più orgogliosa se noi utilizziamo la sua catena d’amore per aiutarci a vicenda.
        Ho avuto sempre la sensazione che cosa mi capitava fosse troppo per me. Ho 25 anni e mi sembra di aver vissuto due vite.
        Aiutiamoci tutte. Ho lasciato la mia mail, se vuoi anche solo per sfogarti.
        arianna.rosso88@gmail.com
        Capita a tutti di piangersi addosso, io l’ho fatto dal 2010 al 2012.

        Sono sicura che capitava anche ad Anna, ma non era il tipo di angosciarci con le sue paure. Ci vuole tanto lavoro su noi stessi per controllarsi così, non è da tutti. Forse Anna era un essere troppo speciale ma, possiamo celebrarla insieme con questa rete di solidarietà che si chiama On the Widepeak.

        Dolce Anna, chissà se te lo aspettavi da noi.. 🙂

    • Sam, l’ho letto eccome, così come sono preoccupata per Elena che non ha più scritto dopo i suoi esami trimestrali del 21 (posts precedenti). Spero si facciano vive entrambe. Certo ognuno vive le proprie esperienze in maniera diversa e condividere con altri i dolori non è cosa facile. A volte è proprio una scelta. Mi accodo a te: se c’è una possibilità di aiuto concreto, io ci sono. simonetta

      • Vi leggo, così come ho riletto tutto il blog di Wide in questi giorni lunghi e senza luce. Sto cercando una lanterna ma forse sono troppo immatura e superficiale per adoperarla.
        Avete mai provato la sensazione che tutto quanto vi stia capitando sia troppo per voi? mi chiedo Wide secondo voi lo ha mai pensato?
        Scusate se vi ho rattristato con le mie parole, è che a volte non inserisco il filtro.
        Mi spiace davvero, di aver rubato questo spazio di Wide per i miei problemi.
        E’ che io non mi sento nemmeno degna di poter ricevere una parola di conforto da chi conosceva Wide, perchè io sono lontana dal suo modo di essere , io sono una bambina che piange si dispera ma non agisce.
        Grazie di cuore
        Tif

      • Cara Tif,

        non hai rubato alcuno spazio. Credo che Anna non potrebbe essere più orgogliosa se noi utilizziamo la sua catena d’amore per aiutarci a vicenda.
        Ho avuto sempre la sensazione che cosa mi capitava fosse troppo per me. Ho 25 anni e mi sembra di aver vissuto due vite.
        Aiutiamoci tutte. Ho lasciato la mia mail, se vuoi anche solo per sfogarti.
        arianna.rosso88@gmail.com
        Capita a tutti di piangersi addosso, io l’ho fatto dal 2010 al 2012.

        Sono sicura che capitava anche ad Anna, ma non era il tipo di angosciarci con le sue paure. Ci vuole tanto lavoro su noi stessi per controllarsi così, non è da tutti. Forse Anna era un essere troppo speciale ma, possiamo celebrarla insieme con questa rete di solidarietà che si chiama On the Widepeak.

        Dolce Anna, chissà se te lo aspettavi da noi.. 🙂

      • grazie Simonetta! è incredibile scoprire che vi preoccupate per me!!!
        la visita, gli esami questa volta sono andati bene!! prossima gita a Pavia il 21 febbraio. per allora dovrò fare eco al fegato per vedere che non ci siano sorprese, ma per ora non ci penso. adesso ho un natale da organizzare!

      • Osssigggnorrrreeee, eravamo in pensiero per te eccome! Direi molto bene, sono contenta. Il 21 febbraio è lontano, goditi le feste. Ma la prox volta avvisaci prima 🙂 Ciao bella Elena!
        AnnaWide, come vedi il tuo blog è in forma…. notte
        simonetta

  56. Obi grazie infinite, grazie davvero per esserti occupato anche di noi.
    Anna ha fatto molto per me, senza nemmeno saperlo. Anna rimarrà sempre nel mio cuore insieme alla vostra meravigliosa famiglia perché è impossibile pensare a Lei senza Voi. Uniti per sempre. Grazie, grazie, grazie.

  57. Dolce Anna,

    ho riflettuto molto ieri notte, sai? Devo lasciarti andare…Tu hai fatto tanto per tutti noi anche se questo spazio l’avevi creato per aiutare te, forse hai aiutato più noi.
    Ci tornerò lo sai? Ci tornerò sempre, perché ogni volta che ti rileggo, scopro nuovi dettagli, nuovi messaggi o, come ha espresso perfettamente una tua cara amica, scopro qualcosa della tua anima, mentre tu scopri qualcosa della mia.

    Non è facile per nessuno staccarsi da qui, ma è necessario farlo. Voglio godere dei tuoi ricordi, delle tue e-mail e soprattutto di questo blog che ci hai lasciato: il tuo regalo più grande.

    Ancora grazie Anna. Quando sarò anche io una madre, spero di essere una buona madre anche grazie a te.
    Ti porto nel mio cuore ogni giorno. Tu vivi in me, in Obi, nelle nane splendide, nelle tue amiche che ti hanno dedicato scritti meravigliosi e in noi, che tanto ti amiamo.
    Quello che avevi scritto per Anna Lisa vale per te ora: tu sei vivissima.
    In me vivrai per sempre.
    tua Arianna

  58. Cara Anna, le mie parole sono niente in confronto al tuo bel mondo e alla tua dolcezza infinita… mi hai aiutata tanto in un brutto periodo…mi hai fatto capire che i figli sono una fonte di energia grandissima…nei miei momenti bui ho sempre pensato a te , alla tua forza, al tuo coraggio…grazie di tutto con il mio cuore.

  59. Anna, ti penso ogni giorno. Ho chiesto alla mia mamma di accoglierti.

    Angelo, penso a te ed alla tua famiglia.
    Comprendo ciò che state passando,

    Un grande abbraccio

    Fabiana

  60. Ti leggo da anni, ma non ho mai commentato. Anche oggi per scrivere mi sto forzando, ma sento di volerlo fare, di doverlo fare. Anna cara, ti chiami come me, vorrei dirti grazie perchè, come hai fatto per tante altre persone, hai fatto tanto anche per me, Venivo qui a respirare quell’aria avvolgente, di affetto, di famiglia, di forza, di grinta, e me la portavo a casa, per trovare la forza per la mia battaglia, così diversa dalla tua, ma così pesante…. quella di chi cerca di dare una nuova vita, che non vuole saperne proprio di arrivare…
    Grazie per tutto Anna, ti voglio bene… Vola libera e felice al di là di tutto, ora…

  61. Ieri nevicava. Che bello. Oggi c’è il sole. Che bello. In 52 anni non mi sono mai sognata di addobbare la casa per Natale. Quest’anno invece mi è preso questo trip. Penso sia la vecchiaia che arriva. E allora stamattina sono andata nei boschi a prendere degli agrifogli bellissimi (solo pochi rami, giuro, nella scarpata dove comunque non li vede nessuno). In settimana comprerò delle palle di polistirolo sulle quali attaccherò dei mazzetti di lauro selvatico che ho in giardino, cercherò delle palle di vetro alle quali attaccherò nastrini riciclati da regali e appenderò tutto per aria. Come sempre. Mi chiedo se nei prox giorni anche Obi e le nane faranno qualcosa del genere. Mi piace pensare di si. Prox settimana quindi preparati: devi darmi delle idee. Ciao bella AnnaWide. simonetta

  62. che belle immagini simonetta…:)
    non è la vecchiaia, che dici, 52 anni! hai fatto benissimo invece.
    anna prego sempre per te,a modo mio(non molto ortodosso),ma lo faccio. qualche giorno fa se n’è andata un’amica di mia sorella, una giovane ragazza di 25anni x un tumore. aveva uno spirito pazzesco, un’allegria contagiosa. pensate, andava ancora a ballare, negli ultimi mesi, vestita di tutto punto, scarpe con i tacchi a sottolineare il suo bellissimo fisico e parrucca in testa, con taglio a caschetto. ho pianto tanto,quando l’ho saputo.. questa vita così imprevedibile ti fa venire una gran paura,di tutto. e a volte non vivi, per paura di morire. e invece non va affatto bene..bisogna lanciarsi ,mettersi alla prova, osare essere felici. un bacio a tutte/i.

  63. Ciao Obi, continuo a pensarvi. Ho perso la mia amica a 44 anni, 3 bimbi. Lei ha vissuto la sua malattia con rabbia e disperazione. Un marito che cercava di rimuovere e in fuga perenne.Se ne è andata male, così male che ha lasciato in questi anni dentro di me un sospeso e una tristezza infinita. Ogni volta che sentivo il vento sbattere gli infissi e sibilare tra gli alberi pensavo alla sua paura, alla sua enorme agitazione. Ad un dolore immane senza speranza e conforto che mi aveva lasciato in ricordo. Anna con il suo blog mi ha restituito pezzi di pace ogni giorno di più, finchè l’ho sognata, la mia amica perduta in quella rabbia, per ciò che lasciava. Anna, col suo percorso infinito di dolcezza, ironia, sopportazione e amore. Luce fino alla fine. Grazie.A voi, tanta vicinanza e pensieri ogni giorno, sempre. Con affetto. Giulia, da un paesino sperduto delle Dolomiti, Bolzano.

    • Purtroppo Giulia è molto più frequente la reazione della tua povera amica che quella straordinaria della nostra Anna, se così non fosse , se non si fosse trattato di qualcosa di oltre non saremmo forse ancora qui. Io sono ancora attonita da quello che ho visto al saluto di Anna, mi viene solo da dire: OLTRE. Mi sono chiesta con avidità e una punta di egoismo come si fa a diventare così, saranno le amicizie, la buona musica ed i buoni libri ed un marito meraviglioso ma dopo si insinua il tarlo come si può pensare di lasciare così tanta roba con leggerezza dietro di te. Non sappiamo al di la degli scritti i pensieri che hanno attraversato la sua bella mente gli ultimi giorni della sua vita tutti speriamo che siano stati luminosi e leggeri ma chi lo sa davvero? Forse ci auguriamo che sia così anche un pò per noi stessi per avere meno paura di questo altrove che attanaglia le nostre esistenze. E capisco anche la rabbia dolente della tua amica , non può e non può essere confrontata. Penso che Anna stia bene in una luce come tu dici che non riesco a percepire da essere umano e limitato ma proprio per questo vorrei che stesse addobbando la casa con le sue bimbe come avrebbe meritato. Non c’è luce che possiamo comprendere se non quella degli occhi della nostra progenie, almeno così credo. Riposi in pace la tua amica , per Anna invece il librarsi leggera oltre l’umana comprensione. E per te un buon rosso (se lo gradisci si intende) tra le vastità delle Dolomiti.
      Stefania

  64. Anna, venerdì sera ero al concerto di Nick Cave. Ho ascoltato “Into my arms” pensando a te. Quella canzone non mi è mai sembrata così bella. Hai lasciato così tanti luminescenti ricordi che ogni cosa è illuminata.

  65. Passo ogni giorno, un pensiero per Anna, tre per voi…

    Spero che le bimbe siano …. Come dire? Relativamente serene…

    Le immagino con le amichette, le nonne, la baby sitter, a nuoto… Insomma con una parvenza di vita ‘normale’.

    Angelo ti abbraccio da lontano, se ti va facci sapere come procede,

    Un saluto anche a tutte voi

    Fabiana

  66. Ciao! io non c’ero, io non sapevo…non vedo e sento Anna da tanto tanto tempo…ero la sua compagna di banco al liceo!!!!quante risate, quante esperienze!
    poi il tempo passa, la vita ti porta e ti fai portare, ma una cosa la ricordo bene,una poesia che mi ha regalato: “SE” di Kipling!!! mi accompagna da sempre! ho saputo di Anna per caso, sono andata atrovare mio papà che è venuto a mancare per altre cellule impazzite e davanti a lui:Anna! non ci volevo credere,pensavo ad un nome uguale, poi la foto i suoi occhi! Ciao Anna!

    • Ciao Patrizia … Sono Cristina ed eravamo insieme in classe al liceo, con Anna….mi dispiace per il tuo papà… a me è successo con mia madre ormai nove anni fa …..ti abbraccio dopo quasi vent anni … con affetto e condivisione ….

    • Grazie patrizia,

      Verrò’ a trovarla, proprio quello che avevo chiesto.

      Scusa puoi spiegare meglio fila del 26 novembre? Non hanno un numero dei loculi?

      Grazie per il tuo tempo 🙂

      Fabiana

  67. Grazie cara Patrizia è molto importante quello che ci hai indicato, così chi vorrà potrà di nuovo o per la prima volta come me , incontrare i suoi occhi. Grazie

  68. Torno qui ogni giorno, e da quando seguivo AnnastaccatoLisa e poi WIde (e ora Gabriele), sono cambiata, in meglio. Mio padre è morto di cancro quando avevo 20 anni, mia madre si è ammalata di cancro al seno, mio marito da anni ha una forma di leucemia cronica; ogni volta ho messo la testa sotto la sabbia, non volevo conoscere i dettagli della malattia delle persone a me più care. La loro sofferenza mi era intollerabile. I cancer bloggers mi hanno insegnato a relazionarmi con partecipazione e calore con chi ha avuto o sta vivendo l’esperienza del cancro. Non fuggo più. Qui poi ho incontrato commentatrici davvero meravigliose e intelligenti da cui ora mi rattrista molto separarmi. Quindi quoto Arianna, e vi lascio la mia email: malu91262@gmail.com. Non perdiamoci di vista. Un abbraccio a tutti voi, da Obi alle nane a tutti voi che ogni giorno, come me, continuate a cliccare su Widepeak.

  69. We had our mindset
    All things know all things know
    You had to find it
    All things go all things go

    Parapappappappapa ….

    Ciao AnnaWide, qui sole, montagne con neve e pensiero rivolto a te!

    Ps: chissà se i cioccolatini sono arrivati … tu assaggiali tutti eh!

  70. Anna è in terra, la fila del 26 novembre è indicativa perché purtroppo non c’è un numero.
    Vorrei farvi sapere che per me è stato molto importante conoscervi! ho perso mio papà in 20 gg e non avevamo idea del male che lo stava consumando….poi Anna, che ha affrontato tutto questo per tanti anni con tanta forza, sensibilità ed intelligenza! ….devo capire, metabolizzare, dare un senso a tutto questo…è difficile e forse da voi posso imparare!
    grazie e grazie ad Anna!

    • Patrizia grazie ancora

      Non conosco trigoria quindi chiedevo.

      Mi spiace tanto per tuo papà’, io ho perso mamma il 29 gennaio per un cancro ai polmoni.

      E’ andata avanti contro ogni statistica per 2 anni e 4 mesi con una stima iniziale di 6 ( che mi hanno comunicato quando io era a 6 mesi di gestazione)

      Ha visto la nipote, ma ha anche sofferto tanto.. Non so cosa e’ meglio.. Se una lunga malattia o altro…

      Sicuramente per i familiari è’ sempre uno shock.

      Ti abbraccio e grazie per le informazioni.

      Non so se Obi legge ma io penso a lui ed alle nane tutti i giorni, come tutti qui.

      Buonanotte a tutti, Anna, la mia mamma Anna, tuo papà e tutti noi.

      Fabiana

    • Ho perso mia madre 11 anni fa, se n’è andata in 20 gg come tuo padre a causa di un cancro alla colecisti, uno dei più terribili perchè non dà sintomi fino all’ultimo. Ero molto giovane e vivevo ancora con i miei, è stato uno shock incredibile e davvero un brutto modo per diventare adulti. Mia madre non ha neppure mai saputo: dopo 1 settimana di ricovero (pensavano ad un calcolo), abbiamo avuto la diagnosi, ma aveva già dolori così forti da dover ricorrere alle cure palliative (che per fortuna ci sono) ed è scivolata lentamente in uno stato di incoscenza fino al coma. A volte mi dico che è stato un bene che lei non abbia saputo e sofferto ancora di più, ed egoisticamente anche per noi. Quanto possono valere 6 mesi, o 1 anno vissuti così ? Il caso di Anna è profondamente diverso, lei aveva 2 bimbe piccole a cui pensare, a cui lasciare qualcosa di sé, ed ogni giorno in più conquistato ha significato molto. Ringrazio lei ed il suo blog, come pure quello di Anna Lisa che ho seguito, per avermi fatto capire come davvero si convive con la malattia, e quanta forza di vivere si può tirar fuori. Mi piange il cuore a pensare a donne così giovani che si ammalano: almeno mia madre (seppur ancora giovane) ha potuto crescere le sue figlie. Un abbraccio immenso a tutti voi. Non si capita mai per caso in blog come questi, ed aiutano molto a confrontarsi.

      • hai proprio ragione Lucia:”Non si capita mai per caso in blog come questi.”
        Si condivide il proprio modo di pensare e di cercare di accettare quella grande parte della vita che chiamiamo dolore.
        Un abbraccio a tutti, pensando all’altra grande parte, l’amore, che sta sopra a tutto. Anna Maria

  71. Sto continuando a leggerti, piano piano, per assaporare meglio quello che dici…
    E’ incredibile pensare a quante cose mi hai insegnato e a quante cose capisco solo ora tra le righe. Sai che non discuto più con mia madre grazie a te? Ogni volte che tira fuori qualche cavolata o qualche convinzione stupida, non mi arrabbio più…la lascio fare….così lei è contenta e io le voglio ancora più bene di prima. Accettare di più i limiti altrui (e i miei) è un’altra cosa che devo a te. Mi manca leggerti Anima Bella.
    Sempre tua
    Arianna

  72. Ciao,
    ho conosciuto Anna in un master post-lauream tanti anni fa. Eravamo così diverse: io piccolina e immatura e lei così “cresciuta”, indipendente…ho capito subito che aveva qualcosa da insegnarmi. E così è stato. La nostra è stata una bellissima amicizia. Quanto mi è stata vicino nelle mie crisi depressive! E quanto mi spronava a cambiare (anche se io non capivo)! Quanto capiva la mia forza, io che mi consideravo debole e fragile!
    Le ho voluto molto bene, ci siamo volute molto bene.
    Ho cominciato a piangere il giorno della telefonata quel fatidico dicembre di 6 anni fa…
    Volevo starle vicino, cercavo di esserlo…ma non riuscivo, o forse a me sembrava così (ci separava una distanza chilometrica indifferente, perché dopo il master io son stata trasferita al Nord Italia, ci vedevamo 3-4 volte l’anno e ci sentivamo tutti gg).
    La malattia via via ci ha separato ma sono sicura che lei ha capito quanto da lontano la pensassi. Sono anche sicura che lei ha capito che io abbia rispettato (e compreso) il suo desiderio di “dividere” alcune persone del “vecchio” periodo da quello “nuovo”. E’ difficile da spiegare in questo blog, me ne rendo conto.
    Sono stata tra le prime amiche reali (e vecchie) a sapere del suo blog: e questa confidenza mi aveva inorgoglita…io così diversa da lei.
    Ho vissuto la sua malattia con un grandissimo senso di colpa: mi sentivo inferiore perché io avevo avuto altre vicissitudini ma non questa. Interrogavo medici, psicologi, esperti per sapere come comportarsi, cosa fare, per essere più preparata.
    Ho recuperato una foto di 8-9 anni dove io e lei ci abbracciamo sorridenti e l’ho messa nel mio desktop…
    Ciao, mia grande amica. Non ti dimenticherò mai. Un saluto speciale anche ad Angelo e alle bambine.
    Alessandra

    • ciao alessandra,
      io ho conosciuto anna solo attraverso il blog, due anni fa, ma continuo a venire qui tutti i giorni e a cercare qualcosa da scrivere, qualcosa che se possibile possa fare stare meno male chi le ha voluto bene, soprattutto suo marito e le bambine. grazie della tua testimonianza: per me, così lontana, è molto preziosa.

  73. Quanta bella gente c’è sul tuo blog Anna! Ogni giorno leggo pezzi di sentimenti altrui che mi fanno conoscere nuovi …. pezzi di vita tuoi. Vabbèh dai, di italiano avevo 6 ! Hai capito no? baci simonetta

  74. vero!!! come dicono Annamaria e Lucia, non si capita per caso in un blog come questo!!!
    lo sto capendo ora! vi ho letto poco..ma già vi cerco ogni giorno per leggervi!
    perché possa capire…o solo accettare questa vita così… senza regole, inaspettata! Anna ha lasciato una grande opportunità a tutti noi con questo blog! …mio papà era il capitano di una squadra di dragon boat di donne operate per il tumore al seno…anche lui ha lasciato una grande opportunità a queste donne…mi fa pensare molto tutto questo…!! io ho avuto bisogno di lui per capire….e ora di Anna!!

    grazie a tutti voi e alla semplicità con cui mi avete accettato in questa nuova esperienza!

    Grazie Anna
    Patrizia

  75. Il 20 maggio sarà un lunedì. 6 mesi. Cosa ne pensate di incontrarci sabato 18 maggio per celebrare la nostra amica? Sarebbe un’occasione per conoscerci, per stare insieme, per comunicare sensazioni, aneddoti, per ridere, per piangere …
    Lo so, siamo solo a dicembre, ma per chi non vive a Roma e dintorni è meglio organizzarci per tempo. Come me, altre persone non hanno potuto disporre del tempo per venire a Roma il 22 novembre, e forse c’è qualcun altro che sente di aver mancato ad un rendez vous importante. Cosa ne dici AnnaWide? Rendez vous ti piace? Party mi sembrava un pò esagerato come termine :-)))
    notte a tutti simonetta

  76. An exciting speech is actually couturier scuttlebutt. I opine that you can correspond solon with this substance, it might not be a taboo personal but mostly individuals are not sufficient to talk on much topics. To the particular succeeding. Cheers such as your Khmer Karaoke Celebrities » Somnangblogs.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...