Indolenza

E’ arrivato il caldo e io sono felice. Sono sempre grassa e non entro dentro a uno straccio di vestito estivo, ma non mi importa. Soffro un po’ di più le vampate di calore, ma le nane ora si sono abituate alla pelata e a casa almeno posso stare con le orecchie in libertà.
Il giardino è bello e profumato, una meraviglia. In estate si trasforma nel miglior ristorante/locale di Roma, se si accetta di dover condividere buona parte del proprio patrimonio sanguigno con le zanzare, s’intende. Per cui, se passate, siete invitati, sul serio!
Insomma è cominciata l’estate e io sono presa da una grande indolenza, dalle solite insicurezze, da qualcuna nuova, da una grande lentezza comunicativa. Ho bisogno di andare piano, ancora più piano.
Ieri mi chiedevo se iscrivermi a un corso intensivo di nuoto, ma forse è meglio di no. Convivo con il terrore di sottrarre energie alla cura. Questo è uno dei miei segreti più faticosi.
Peccato però, fa caldo e mi sarebbe piaciuto tanto.
Ma è meglio di no.
Per fortuna ho un sacco di libri da leggere.
E tanta estate davanti.

Annunci

15 thoughts on “Indolenza

  1. Giusto non voler sottrarre energie, ma spero che tu faccia una di quelle cose orientali per aumentarla (i 7 tibetani? Il mio qi gong? Meditazione zen…?) Mi sa che il tuo bel giardino è un ottimo luogo dove fare una di queste cose, vero?

  2. Wide,che post meraviglioso! Credo sia giustissimo assecondare la necessità di andare piano, richiesta dal tuo corpo e dalla tua testolina,quindi non mi resta che dirti digoderti più che puoi:la solitudine o la compagnia di altri , le letture,le colazioni,i pranzi,le merende e le cene, nel tuo giardino bello e profumato!Un abbraccio affettuoso.Daniela

  3. Una bella piscinetta in giardino, con due paperelle no è, insieme alle bimbe, cif-ciaf e avanti tutta.Scherzi a parte, ascolta Giorgi, mi sembrano degli ottimi consigli. Anche se in cuor mio, so che preferisci il mio ahahahahahahah! BaciottoneconabbraccioneFourpi che fa tanto la simpatica, ma si sente così , oggi in clinica veterinaria dopo la radiografia, hanno consigliato per domani (ho l'appunamento all'una) di fare a Romy un'endoscopia. La situazione va chiarita, ma……..ciao 4p

  4. wide, Roma con il caldo è fantastica vero? io la detesto…e se ti consola, anche io ho un mucchio di abiti che non mi entrano manco se trattengo il respiro per un'intera giornata..ma che estate sia!ps: quella foto lì sotto? magica…

  5. Ma sì, leggi, rilassati, non c'è niente di più bello dell'estate, magari stare un po' all'aria aperta e poi rilassarsi con un bel libro…non è sicuramente tempo sprecato!!!

  6. Evviva!!!! Mi piace molto questo post.Per la questione piscina dico no pre io, ora le energie si utilizzano con le pupe e le cure…..Estate è ozio, grigliate mangiate all'aperto, e pazienza per le zanzare (ma le candele alla citronella fanno anche atmosfera)…. e pigronare su una sdraio con un buon libro sulla pancia…..Elisa

  7. propongo una vasca simpatica in giardino, per leggere a mollo (e cosi' anche le nane ci sguazzano). Lo so che non e' come il corso intensivo di nuoto, ma almeno un poco di frescura ce vo' !buona lettura, bella!

  8. @brillantina: eh no, infatti!!! :)@giorgi: ieri la mia amica lepi mi ha portato a fare la mia prima seduta di meditazione consapevole che mi è molto piaciuta. tutto il resto per il momento è in stand by, troppo pigra ;)@ziacris: veramente, non pensavo potessero peggiorare, e invece, non c'è mai fine al caldooooo!!@daniela: ricambio il saluto con tanto fresco affetto!!!@fourpi: oh mi dispiace tanto, ma dai, speriamo bene, speriamo veramente tutto bene!! (la piscina no, ci manca solo uno stagno per le zanzare e qui si annida la malaria)@sononera: anche tu sei a roma? allora magari, se una volta ti va un aperitivo a suon di zanzare ;)@camden: infatti, tutte energie risparmiate :)@OrsaLé: eh no! basta temporali, mannnnnagggissima!@elisa: concordo pienamente!!! baci grandi :)@laura: magari, ti aspetto!!!! :D@mammaoggilavora: no, come dicevo su, rischiamo l'effetto stagno!!! ma magari più avanti ci provo va…

  9. Ma invece del corso intensivo (miiiiiii che fatica), un po' a guazzetto nella suddetta piscina? sai quando non ci fai nulla in piscina, e ci provi grande soddisfazione in questo nulleggiare?

  10. Io non amo il caldo, cara wide.   Anzi , questo inverno di neve è stato per me una goduria. Ma i primi caldi- hai ragione- hanno qualcosa di assoluto e fascinoso. Sembra che il tempo rallenti e  in certi momenti  addirittura  pare che si fermi e diventi sospensione.Allora  ci si immerge  in quella luce che ci ricorda le luci passate ( modello Mrs Dalloway, "Clarissa si immerse nel cuore del momento, lo inchiodò – eccolo, l’istante di quel mattino di giugno" ) e ci facciamo prendere dall' indolenza del ricordo. Ecco, lasciati andare all' assoluto del passato e sospendi per un po' il pensiero del futuro.  Poi, come altre hanno detto, fatti anche qualche starnazzata in acqua : ti darà un po' di tono per riprendere il tuo viaggio, impervio, ma  fiducioso. Un abbraccio. Renza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...